Reggina, la presentazione choc del calciatore Cionek: il video finisce con un finto omicidio – Il video

Lo scorso anno il difensore polacco aveva sventato una rapina a Ferrara. Il filmato del club di Serie B che ha sollevato proteste sul web

La Reggina, neopromossa in Serie B, ha voluto celebrare l’acquisto del difensore Cionek dalla Spal con un video che sta sollevando molte polemiche. Nello spot pubblicato sulla pagina Facebook del club si vede il calciatore, che indossa la maglia amaranto, seduto in un bar di Reggio Calabria. A un certo punto un malvivente fa ingresso nel locale e impugnando una pistola giocattolo grida: «Tutti fermi, questa è una rapina!». Ma viene messo in fuga proprio da Cionek, che alzandosi in piedi rassicura tutti: «Adesso vi difendo io».


Il riferimento è a quanto accaduto a Ferrara nel mese di marzo, quando il calciatore polacco ha davvero sventato un furto inseguendo e placcando un ladro che aveva appena rapinato una tabaccheria del centro. Fin qui tutto bene. Peccato però che lo spot della Reggina abbia un finale cruento: il rapinatore torna infatti nel bar e, non trovando più Cionek al suo interno, spara al barista gridando: «Adesso siete senza difesa!». L’uomo, colpito a morte, si accascia dietro il bancone.

Sulla pagina Facebook della Reggina i commenti dei tifosi sono di questo tenore: «Video simpatico, avrei omesso il finale. Fino al “vi difendo io” tutto bello comunque». Oppure: «Se finiva con Cionek che fa scappare il ladro era anche simpatico. Ma la scena finale è da terza elementare». E ancora: «La presentazione di un nuovo calciatore non deve esser motivo di “eccedere”. A volte quando si vuole stupire a tutti i costi, si finisce per passare per stupidi. E poi la terra di Calabria, di questi spot con una pistola in mano, a prescindere, non ne ha proprio bisogno. Credo che una bella presentazione sul lungomare avrebbe avuto tutt’altro effetto».

Video: Reggina 1914 / Facebook

Leggi anche: