Renzi prova a blindare il governo e incastrare Zingaretti: «Serve come ministro»

L’ex premier chiede un tavolo tra i partiti al governo per accelerare sul Recovery Fund ed evitare l’arrivo di tecnici

Per il segretario di Italia Viva, archiviate le Regionali, ora bisogna fare in fretta per arrivare a un piano sul Recovery Fund. Lo deve fare la politica prima che arrivino i tecnici, dice l’ex presidente del Consiglio a la Repubblica. Matteo Renzi invoca un tavolo di governo prima che sia troppo tardi: «Non possiamo andare avanti solo contro Salvini», dice.


Un salto di qualità dunque che per Renzi riguarda soprattutto la leadership del Pd: «Se il segretario Zingaretti accettasse di entrare al governo la maggioranza sarebbe più forte». L’ex premier vuole un tavolo per arrivare a un contratto comune per risollevare l’Italia e salvare la maggioranza.

C’è poi il Mes, una divergenza non da poco all’interno del governo: «Se diciamo che siamo in emergenza allora non possiamo rinunciare al Mes: è logica, prima ancora che politica», chiarisce Renzi. Ma il vero nodo resta quello sul piano di aiuti europei e il programma che dovrà arrivare sul tavolo di Bruxelles: «Per questo serve la politica, non un’altra commissione o una task force».

Un tavolo che – aggiunge il segretario – «servirà anche per individuare il candidato presidente della Repubblica tra 15 mesi». Dopo il “sì” al referendum ora la corsa è per trovare un accordo sulla legge elettorale: «Italia viva preferisce il maggioritario: collegi, doppio turno e sapere il giorno delle elezioni chi ha vinto. Se però vogliono il proporzionale non facciamo le barricate e va benissimo il 5%».

Leggi anche: