Ballottaggi comunali, via allo spoglio. Di Maio: «Il modello coalizione funziona». Zingaretti: «Dobbiamo unirci ancora di più» – Il video

Nel Comune d’origine del ministro degli Esteri, Pomigliano d’Arco, il candidato Pd-M5s ha portato a casa un ottimo risultato. Ma Matera è l’unico Comune in cui i grillini sono riusciti a esprimere un proprio candidato sindaco

Chiuse le urne nei comuni chiamati al voto per i ballottaggi. Il dato definitivo dell’affluenza è del 50,64% anche se non comprende i comuni nelle regioni a statuto speciale: Friuli-Venezia Giulia, Sicilia, Trentino-Alto Adige e Valle d’Aosta. Il centrosinistra conquista la maggior parte dei 9 capoluoghi al ballottaggio: i candidati sindaci trainati dal Partito democratico portano a casa ottimi risultati a Reggio Calabria, Bolzano, Andria, Chieti e, sorprendentemente, anche a Lecco.


Al centrodestra va Arezzo, mentre il Movimento 5 stelle si prende Matera. A Crotone vince la lista civica guidata da Vincenzo Voce, mentre per conoscere i risultati di Aosta bisognerà aspettare ancora. Ma per il segretario dem, Nicola Zingaretti, il «dato politico più importante» è già chiaro: «Gli elettorati delle forze che sostengono il governo (Pd e M5s, ndr) si uniscono quando si combatte nelle urne, fanno massa e spessissimo sono maggioranza. Ora tocca a noi unirci ancora di più attorno a un progetto per l’Italia, a partire dalle risorse europee del Recovery Fund».

Premiata la coalizione Pd-M5s

Luigi Di Maio, ex capo politico del M5s, ha dichiarato: «Le coalizioni ci premiano ovunque, gli iscritti avevano ragione». «Il modello coalizione – continua il ministro degli Esteri – sembra spingere il M5s alla vittoria in diversi Comuni. Per il Movimento, stando ai risultati parziali che emergono in questi minuti, si profila una vittoria in tutti i Comuni ai ballottaggi dove si è presentato in coalizione con altre forze politiche, tra cui il Pd». A Pomigliano d’Arco, città di origine di Di Maio, il candidato del Pd-M5S Gianluca Del Mastro vince con ampio margine. Il Movimento va al governo di 5 dei 6 Comuni in cui era arrivato al ballottaggio: Matera, Pomigliano, Ariano Irpino, Manduria e Giugliano.

Sorpresa a Lecco

Con soli 31 voti di differenza, Mauro Gattinoni, candidato del Partito democratico, vince il ballottaggio contro il candidato di centrodestra Giuseppe Ciresa. Gattinoni, ex direttore generale dell’Api, aveva il compito di dare prosieguo ai dieci anni di amministrazione di centrosinistra di Virginio Brivio. Al primo turno, Ciresa era arrivato al 49% delle preferenze: essenziali per la vittoria del rivale i voti di chi, al primo turno, aveva votato 5 Stelle e la lista civica Appello per Lecco.

Larga vittoria dei 5 Stelle a Matera

Matera è l’unico capoluogo, al voto in questa tornata elettorale, in cui i grillini sono riusciti a esprimere un proprio candidato sindaco. L’ampio margine di consenso che ha portato al Comune Domenico Bennardi, però, può far gioire un Movimento in crisi di consenso. Con il 67,54% delle preferenze, doppia i voti raccolti dal candidato del centrodestra, Rocco Luigi Sassone.

Articolo in aggiornamento

Leggi anche: