Coronavirus, record di nuovi contagi a livello globale: 400.000 casi in un giorno

L’Europa ha fatto segnare una media di 140mila casi al giorno nell’ultima settimana. Più di India, Brasile e Stati Uniti messi insieme

A livello globale sono stati registrati oltre 400.000 nuovi casi di Coronavirus in un solo giorno. L’Europa, emersa nelle ultime settimane come il nuovo epicentro della pandemia, ha fatto segnare una media di 140 mila casi al giorno nell’ultima settimana. Più di India, Brasile, Stati Uniti messi insieme.


GERMANIA

EPA/KENZO TRIBOUILLARD | La cancelliera tedesca Angela Merkel

Sono stati 7.830 i nuovi contagi registrati in Germania nelle ultime 24 ore. Secondo i dati dell’Istituto Robert Koch, il totale dei casi tedeschi è salito ora a 348.557. Stabile il numero dei decessi, 33 nell’ultimo giorno, per un totale di 9.734. Cifre che avevano spinto nei giorni scorsi il governo di Angela Merkel e i 16 presidenti dei Land a imporre nuove restrizioni, soprattutto per bar e ristoranti costretti a chiudere dalle 23 alle 6. Una misura già saltata dopo la decisione di ieri, 16 ottobre, a Berlino, dove il Tribunale amministrativo ha accolto il ricorso di una decina di gestori di locali. Dietrofront anche in Baviera, dove i vertici del Land hanno deciso di non applicare il divieto di pernottamento per chi proviene da un’altra zona della Germania.

Nel suo podcast settimanale, la cancelliera Angela Merkel ha rivolto un appello alla cittadinanza: «Rinunciate a qualsiasi viaggio che non sia realmente necessario, a qualsiasi celebrazione che non sia realmente necessaria. Per favore, restate a casa il più possibile», ha detto. «Quello che sarà l’inverno, quello che sarà il nostro Natale, sarà deciso nei giorni e nelle settimane a venire». Nel frattempo, è stato reso noto che anche il presidente Frank-Walter Steinmeier ha deciso di mettersi in auto quarantena, dopo che una delle sue guardie del corpo è risultata positiva al Coronavirus. Come ha spiegato il suo portavoce, il presidente è stato in contatto con la persona «per diversi giorni» la scorsa settimana. Nelle prossime ore sarà reso noto il risultato del tampone a cui Steinmeier si è sottoposto.

CINA

EPA/WU HONG | Pechino, Cina

La provincia orientale cinese dello Zhejiang ha iniziato a offrire oggi le dosi di un vaccino contro il Covid19, nonostante non sia stata ancora completata la fase clinica. A riportarlo è la Bbc, che spiega come nella città di Yiwu centinaia di persone si sono messe in fila davanti a un ospedale per la somministrazione del vaccino al prezzo di 60 dollari. Anche la società farmaceutica Sinopharm aveva lanciato nei giorni scorsi un’iniziativa simile a Pechino e Wuhan, quest’ultimo focolaio dell’epidemia cinese.

VATICANO

ANSA/VATICAN MEDIA | Vaticano

Un nuovo caso di positività al Coronavirus è stato registrato questa mattina nella residenza del Papa, a Santa Marta. «Il malato, al momento asintomatico, è stato posto in isolamento, come anche coloro che sono venuti in contatto diretto con lui, e ha lasciato temporaneamente Casa Santa Marta, dove abitualmente risiede», ha comunicato il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni. Nei giorni scorsi erano stati individuati altri tre casi positivi. Ma ora sono guariti. Il nuovo malato, al momento asintomatico, «è stato posto in isolamento, come anche coloro che sono venuti in contatto diretto con lui, e ha lasciato temporaneamente Casa Santa Marta, dove abitualmente risiede».

STATI UNITI

EPA/JUSTIN LANE | Un gruppo di bambini in costume durante il tradizionale «trick-or-treating» di Halloween nel 2019

Sale l’allerta negli Stati Uniti in vista dell’arrivo di Halloween il prossimo 31 ottobre. Nella patria del «dolcetto o scherzetto» diversi governatori, come in California e Massachissets, stanno provando a scoraggiare le famiglie al tradizionale giro tra le case, anche alla luce degli avvertimenti degli esperti dei Centers for Disease Control and Prevention che considerano le attività tipiche di Halloween pericolose per la trasmissione dei contagi di Coronavirus.

A differenza però da quanto annunciato in Italia dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, i governatori americani per il momento non hanno deciso di vietare i festeggiamenti. I Cdc intanto hanno pubblicato delle linee guida apposite sui giorni festivi di fine ottobre, classificando ad alto rischio attività come feste in maschera affollate che siano in casa o all’aperto e sfilate in costume, oltre che offrire dolcetti da contenitori in cui diverse persone possono infilare le mani durante la serata.

Foto copertina: EPA/ZHANG JINGANG

Leggi anche: