Coronavirus, aumentano i nuovi casi nel Regno Unito: 18.804 nelle ultime 24 ore. E il Galles entra in lockdown

Non si arresta l’ondata di contagi Oltremanica. Sono 80 i decessi in un giorno. E gli ospedali sono sempre più sotto pressione

Aumentano i nuovi contagi di Coronavirus nel Regno Unito. Sono 18.804 i casi di positività registrati nelle ultime 24 ore, secondo quanto ha reso noto la Bbc, citando il governo britannico. I decessi sono 80. Ieri i contagi nel Paese sono stati 16.982, mentre le vittime sono state 67. Il numero totale dei casi sale così a 741.212, mentre il bilancio complessivo dei decessi, secondo il governo, arriva a 43.726.


E’ di oggi, intanto, la notizia che il Galles entrerà in lockdown da venerdì fino al 9 novembre nel tentativo di frenare il contagio. Ad annunciarlo è stato il primo ministro gallese, Mark Drakeford, in una conferenza stampa, introducendo le misure più severe di tutto il Regno Unito. A partire dalle 18 ora locale di venerdì 23 ottobre, sarà chiesto agli oltre 3 milioni di cittadini di rimanere a casa, mentre i negozi non essenziali saranno chiusi.

Sistema sanitario sotto pressione

L’aumento dei casi nel Regno Unito ha messo a dura prova il sistema sanitario, con gli ospedali della regione di Greater Manchester che faticano a trovare posti letto da destinare ai pazienti Covid. Il segretario alla Sanità Matt Hancock ha detto che la situazione in tutto il Paese «rimane pericolosa», in particolare a causa dell’aumento dei contagi tra gli over-60.

Leggi anche: