Zingaretti bacchetta Conte sul Mes: «Tema delicato, non si può affrontare con una battuta» – Il video

Nel presentare il nuovo Dpcm anti-Coronavirus, il presidente del Consiglio aveva detto che i prestiti del fondo salva-Stati «non sono una panacea»

«Credo che un tema come il Mes vada affrontato nelle sedi opportune e non con una battuta in conferenza stampa, perché questo porta uno strascico di polemiche che non è in sintonia con la volontà che abbiamo di dare punti fermi agli italiani». Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, ha “bacchettato” il presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ieri, presentando il nuovo Dpcm con le misure per fronteggiare il Coronavirus, ha di fatto escluso – almeno per il momento – un ricorso ai prestiti del fondo salva-Stati connessi alle spese sanitarie. Per Conte, infatti, che su questo tema continua a sposare la linea del M5s, «il Mes non è una panacea». Si tratterebbe piuttosto di prestiti che «non possono finanziare spese aggiuntive», ma “solo” «coprire spese già fatte in cambio di un risparmio d’interessi». Prestiti che prima o poi andrebbero coperti, intervenendo in termini di «nuove tasse» oppure di «tagli» alla spesa pubblica.


Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Leggi anche: