Coronavirus, oltre 91.000 contagi in 24 ore negli Usa: mai così tanti da inizio pandemia. Anche il Giappone teme una nuova ondata

Gli Stati Uniti hanno superato i 9 milioni di casi complessivi. Trump: «Francia e Germania chiudono, noi no». A Tokyo sale l’allerta: oltrepassati i 100.000 contagi

Usa

PA/JUSTIN LANE | Un testing site per Covid-19 a New York

Continua a correre il contagio da Coronavirus negli Stati Uniti. Secondo quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University, nelle ultime 24 ore sono stati registrati oltre 91 mila nuovi casi di Covid-19, la cifra più alta da quando è iniziata la pandemia. Non solo. Stando alla banca dati del New York Times, quando siamo a 282 giorni dal primo contagio registrato nel Paese, gli Stati Uniti hanno superato i 9 milioni di casi.


Soltanto nell’ultima settimana, i nuovi casi hanno toccato quota mezzo milione. Il contagio non ha un epicentro isolato, ma accelera in diverse parti del Paese, se si considera che sono 42 gli stati Usa che hanno registrato una crescita dei nuovi casi negli ultimi giorni. Ieri, il presidente statunitense Donald Trump ha commentato: «Francia e Germania non stanno andando bene. Noi vogliamo il loro bene ma stanno chiudendo. Noi invece non chiuderemo».

Giappone

CHARLY TRIBALLEAU / AFP | Tokyo è la zona del Giappone più interessata dalla pandemia

Nuovi contagi mai così alti da agosto

Il numero totale di casi in Giappone ha superato quota 100 mila e, secondo quanto riporta il quotidiano britannico Guardian, gli esperti avvertono che Tokyo – la città più colpita del Paese – dovrebbe prepararsi per un’altra ondata, prevista per quest’inverno. Oltre alla capitale, l’altra zona più interessata dal contagio è Hokkaido, l’isola più settentrionale del Paese che fu anche una delle prime regioni a essere stata colpita dalla pandemia all’inizio dell’anno.

Il Giappone al momento conta 100.516 casi e 1.761 decessi, e si attesta su livelli decisamente inferiore rispetto a gran parte dei Paesi europei, Italia inclusa. Pur tenendo conto delle dovute proporzioni, tuttavia, nelle ultime 24 ore sono state registrate 809 nuove infezioni, un dato mai così alto dalla fine di agosto e che gli esperti riconducono, tra le altre cose, all’aumento dei viaggi interni, incoraggiato dai sussidi del governo.

Leggi anche: