L’annuncio di Pfizer: «Il nostro vaccino anti-Covid è efficace al 90%». L’Ue “prenota” 300 milioni di dosi

I risultati dei test, ancora provvisori, superano di gran lunga le previsioni della maggior parte degli esperti. Le reazioni di Fauci e dell’Oms

Il vaccino contro il Covid-19 è più vicino, dopo l’annuncio dei primi risultati dei test su larga scala del farmaco Pfizer-BioNTech. Secondo i produttori, il vaccino è efficace al 90%. Un dato che supera le aspettative della maggior parte degli esperti, riferisce il quotidiano britannico The Guardian, se si considera che il vaccino avrebbe avuto possibilità di essere approvato anche con un’efficacia superiore al 50%.


«Oggi è un grande giorno per la scienza e per l’umanità. La prima serie di risultati della nostra sperimentazione del vaccino Covid-19 di fase 3 fornisce la prova iniziale della capacità del nostro vaccino di prevenire il Covid-19», ha dichiarato Albert Bourla, presidente e ceo di Pfizer. «Stiamo raggiungendo questa pietra miliare nel nostro programma di sviluppo del vaccino in un momento in cui il mondo ne ha più bisogno, con i tassi di infezione che stabiliscono nuovi record e le economie che faticano a riaprire».

Gli studi hanno coinvolto oltre 43.000 persone

Gli studi di fase 3 hanno coinvolto più di 43.000 persone. La sperimentazione ora proseguirà, con la conseguenza che il dato sull’efficacia potrebbe leggermente cambiare, ma quel 90% è fonte di grande ottimismo. «È importante notare che non possiamo richiedere l’autorizzazione all’uso sulla base di questi soli risultati di efficacia. Sono inoltre necessari ulteriori dati sulla sicurezza», ha detto Bourla.

La raccolta dei dati necessari sulla sicurezza continuerà fino alla terza settimana di novembre. Poi toccherà alle autorità di regolamentazione esprimersi ed, eventualmente, approvare il vaccino. Secondo quanto riportato dal Guardian, le prime dosi potrebbero arrivare entro la fine dell’anno. Sulla base delle proiezioni, Pfizer e BioNTech hanno fatto sapere di prevedere di poter fornire 50 milioni di dosi nel 2020 e fino a 1,3 miliardi nel 2021.

L’Oms: «Notizie incoraggianti»

L’Oms ha parlato di «notizie incoraggianti», mentre Anthony Fauci, uno dei massimi esperti negli Usa in malattie infettive, ha detto che l’efficacia del vaccino Pfizer è «straordinaria». Da Bruxelles, la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, ha commentato: «La scienza europea funziona. La Commissione presto firmerà un contratto con loro per avere fino a 300 milioni di dosi. Continuiamo a proteggerci a vicenda nel frattempo».

Leggi anche: