Scandalo a Bruxelles, la polizia interrompe un’orgia in un bar con 25 uomini: beccati diplomatici e un eurodeputato in fuga

I partecipanti alla festa sono stati multati per aver violato i divieti anti-Covid. L’eurodeputato trovato nel bar aveva anche tentato la fuga, finché non si è smascherato da solo invocando l’immunità parlamentare

Scoppia lo scandalo a Bruxelles che rischia di travolgere anche il Parlamento europeo, dopo che la polizia è intervenuta in un bar del centro venerdì scorso e ha interrotto una festa tra almeno 25 uomini. Davanti agli occhi degli agenti si stava consumando una vera e propria orgia, con tanto di stupefacenti a disposizione dei partecipanti, tra cui c’erano diversi diplomatici e un eurodeputato, secondo quanto riporta il quotidiano belga Dh.


Spericolata l’identificazione del parlamentare europeo, che s’è poi scoperto essere l’ungherese József Szájer, fedelissimo del premier Viktor Orban. L’uomo avrebbe tentato di scappare all’arrivo della polizia, ma una volta raggiunto ha invocato l’immunità parlamentare. Per tutti i partecipanti è scattata la multa, visto che anche in Belgio sono vietate le feste per la pandemia di Coronavirus, con la chiusura obbligatoria di bar e ristoranti.


Leggi anche: