È morto Paolo Rossi, addio a Pablito che ha portato l’Italia in cima al mondo nel 1982

Nel 2004 Pelé lo ha inserito nella lista dei migliori 125 giocatori di calcio viventi. Pablito è scomparso a 64 anni

Paolo Rossi, 64 anni, è morto nel cuore della notte dopo una lunga malattia. Nel Mondiale giocato e vinto in Spagna nel 1982 era riuscito a totalizzare 6 gol (9 in totale ai Mondiali). Di cui tre tutti nella stessa partita. Tutti contro il Brasile. Mai nessun italiano ha fatto più di lui. Roberto Baggio e Christian Vieri sono solo riusciti a eguagliarlo. È stato l’attaccante che ha guidato la Nazionale italiana alla conquista del suo terzo titolo mondiale. Quel 1982 per lui fu un anno d’oro. D’oro come la Coppa del Mondo alzata nello stadio di Madrid, d’oro come il titolo da capocannoniere che gli venne assegnato in quel torneo e d’oro come il Pallone assegnatogli dalla Fifa quello stesso anno.


Al ritorno a casa lo avrebbe aspettato una carriera tutta in Serie A, prima nella Juventus, poi nel Milan e infine nel Verona. Nel 2002 la sua autobiografia: Ho fatto piangere il Brasile. Paolo, Pablito come lo aveva chiamato Gianni Brera, nel 2004 è stato inserito da Pelè nella lista dei 125 migliori giocatori di calcio viventi. Negli ultimi anni Paolo Rossi si era fatto conoscere dai più giovani anche come opinionista televisivo.

Video: YouTube / FIFATV

Leggi anche: