Coronavirus. Kamala Harris finge di vaccinarsi con un ago pieghevole finto? No, è una protezione in plastica

di David Puente

I NoVax e complottisti diffondono false notizie sui vaccini utilizzando video sgranati e senza rendersi conto che bastano pochi dettagli per smentirli

Il 30 dicembre 2020 pagine Facebook come «Ufologia, gli Anunnaki torneranno» hanno condiviso il video dell’iniezione del vaccino Moderna anti Covid19 a Kamala Harris, vice Presidente eletta degli Stati Uniti, sostenendo che sia stata tutta una farsa siccome l’ago sarebbe «pieghevole».

In vista dell’arrivo del vaccino, i complottisti e NoVax hanno messo in circolo video e tutorial di presunti aghi retraibili o false siringhe usate per far sembrare tutte le vaccinazioni una sceneggiata riprese dalle telecamere. Sfatiamo questa ennesima falsa notizia e teoria del complotto.

Per chi ha fretta

  • I video diffusi sono a bassa risoluzione e non è chiaro ciò che avviene.
  • L’oggetto pieghevole è troppo grosso per essere l’ago.
  • L’oggetto pieghevole è una protezione utilizzata dopo l’iniezione per coprire l’ago e impedire che ci si possa pungere dopo l’iniezione.

Analisi

Il video diffuso sui social è sgranato, il che permette un facile convincimento che l’ago utilizzato per iniettare il vaccino alla Vice Presidente americana sia uno di quelli finti a scopo propagandistico. Quello che in un primo momento gli utenti credono sia un «ago pieghevole» è troppo grosso per assomigliare a un ago, senza contare il colore rosa/fucsia. Lo si nota anche dalle immagini sgranate da loro diffuse.

Se andiamo a visionare i video ad alta risoluzione pubblicati su Youtube, come quello del canale del Los Angeles Times, possiamo facilmente notare come è composta la siringa del vaccino: evidenziato in verde l’ago, in fucsia l’elemento pieghevole e in giallo il tappo.

Sempre attraverso il video ad alta risoluzione del Los Angeles Times possiamo osservare la sequenza delle immagini dove è visibile l’ago:

  • viene iniettato il vaccino, con l’elemento rosa/fucsia non applicato;
  • l’infermiera cerca di far azionare il meccanismo di chiusura con una mano;
  • l’infermiera ci riesce con un secondo tentativo (si vedono ago ed elemento pieghevole);
  • l’elemento pieghevole viene posizionato coprendo l’ago.

Protezioni simili, con altre colorazioni, vengono usate anche per altre siringhe. Eccone una simile nella foto pubblicata il 17 dicembre 2020 dal sito Wbur.org.

Questa sorta di cappuccio pieghevole non è una novità, la troviamo in vendita online su siti come l’olandese Medischevakhandel.nl.

Conclusioni

Quello che i complottisti e NoVax hanno confuso per l’ago del vaccino era in realtà un oggetto più grosso e pieghevole utile a proteggere gli operatori sanitari da eventuali contatti con lo stesso ago utilizzato nei pazienti. L’obiettivo dello strumento è quello di coprirlo con un semplice gesto della mano, facilitando le operazioni di chi realizza l’iniezione.

Leggi anche:

David Puente