«Bill Gates ci vuole tutti morti», le teorie del complotto dell’ex M5s Francesca Benevento, No-Vax e superfan di Trump

Accuse contro Papa Francesco, definito gesuita e membro del vertice del NWO, ma anche la condivisione di articoli parodia tra Harry Potter e Hazzard

Non solo Sara Cunial e Davide Barillari, il Movimento 5 Stelle ha portato nelle istituzioni personaggi che si sono contraddistinti per le loro teorie di complottoNoVax e negazioniste della Covid19. Tra questi troviamo Francesca Benevento, consigliera nel XII municipio a Roma fuoriuscita dal Movimento nel 2019, che non si è certo risparmiata nel pubblicare sui suoi social esternazioni e bufale complottiste che vedono come protagonisti il Nuovo Ordine Mondiale, lo sterminatore Bill Gates, i vaccini al veleno, il controllo mentale del 5G e il salvatore dell’umanità Donald Trump.


Il 21 maggio 2020 Francesca pubblica un post, rilanciato a dicembre, in cui ritiene che Papa Francesco sia un massone gesuita illegalmente eletto e a pieno titolo membro del vertice del fantomatico Nuovo Ordine Mondiale insieme alla Regina d’Inghilterra, Rothschild e il gesuita venezuelano Arturo Sosa Abascal. Tra gli obiettivi di questo enorme complotto ci sarebbe la distruzione della religione cristiana, l’organizzare un apparato terroristico mondiale negoziando con i terroristi, distruggere l’economia e sterminare gran parte della popolazione mondiale.

C’è un salvatore e Francesca Benevento lo individua nella figura di Donald Trump, in linea con la teoria QAnon. Il 28 dicembre 2020 pubblica un post in cui si augura che il Presidente americano in carica mandi in galera «Conte, Casalino, i suoi ministri, tutta la sua compagnia ed i parlamentari ipocriti corrotti!». Francesca non gli chiede di «salvare» soltanto l’Italia, ma di allontanare anche, ovviamente, Papa Francesco.

Francesca crede, a molte bufale che confermano la sua ideologia. Il 28 dicembre condivide un articolo pubblicato due giorni prima nella piattaforma anonima Telegra.ph dal titolo «Giudice da ragione a Trump. Biden medita il ritiro». Oltre al fatto che il nome dell’autore dell’articolo risulti essere il personaggio di Harry Potter Neville Longbottom, non risulta che la Corte Suprema della Contea di Chickasaw abbia dato ragione agli avvocati di Trump per i presunti brogli. Non risulta nemmeno il nome del giudice Pedro Colley, omonimo dell’attore che interpretava lo sceriffo Little nella serie televisiva Hazzard.

Non mancano le teorie NoVax. Francesca è cascata nella rete delle fantomatiche false vaccinazioni inscenate per sostenere la propaganda vaccinale anti Covid19, condividendo il video dell’inesistente ago pieghevole che secondo i complottisti avrebbero utilizzato per l’iniezione del vaccino Moderna a Kamala Harris: «Ecco la vice di Biden che finge di vaccinarsi. L’ago si piega e poi si ripiega! La commedia è servita. Sentite come se la ride!».

L’elenco è lungo, ma a far scatenare ulteriori contestazioni è stato il post del 13 gennaio 2021 in cui si scaglia contro i medici che si fanno vaccinare citando addirittura un Bill Gates che ci vorrebbe tutti morti, in linea con le numerose teorie complottiste sulla «riduzione della popolazione mondiale». Ovviamente non vorrebbe veramente tutti morti, Francesca e gli altri complottisti non possono pensare a uno sterminio completo: i sopravvissuti verrebbero «controllati da remoto». Ecco il testo del post:

Di preciso i medici che si sottopongono a questo vaccino cosa vogliono dimostrare? Forse un atto di fede verso il loro aguzzino? Pur sapendo che per un vaccino occorrono 5 anni, pur non conoscendo il contenuto del veleno (che sarà noto forse fra 2 anni), pur sapendo che le case farmaceutiche sono coperte da immunità per qualsiasi danno biologico si sottopongono a ciò che gli viene richiesto dai governanti corrotti o meglio da un Bill Gates che ci vuole tutti morti e i rimanenti controllati da remoto? Forse la loro vita e la loro salute valgono così poco quanto il loro stipendio?

Presso il XII municipio romano sono ormai abituati a certe uscite. Un altro consigliere ex grillino, Massimiliano Quaresima, si fece notare sostenendo durante un Consiglio dell’agosto 2020 attribuendo ai vaccini l’aumento degli omosessuali.

Leggi anche: