Coronavirus, Arcuri: «6 milioni di vaccinati entro marzo». E sull’allarme di De Luca: «In Campania in arrivo nuova fornitura»

di Giada Giorgi

Il commissario per l’emergenza ha definito l’obiettivo possibile grazie ai contratti aggiuntivi con Pfizer e Moderna. E a De Luca fa i complimenti «per aver utilizzato tutte le dosi»

Il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri continua a fornire i numeri di riferimento e gli appuntamenti dei prossimi mesi di campagna vaccinale anti Covid. Immerso nella piena fase 1, il Paese va avanti a somministrare le prime dosi di Pfizer e, secondo quanto fa sapere il governo, entro marzo potrà vedere raggiunta la cifra di «circa 6 milioni di persone vaccinate». L’obiettivo per Arcuri potrà essere conquistato «grazie ai contratti aggiuntivi sottoscritti dall’Ue con Pfizer e Moderna». Una fornitura in via di ampliamento dunque che, nel corso del 2021, potrà raggiungere, solo dalle due aziende farmaceutiche nominate, «60 milioni di dosi, per 30 milioni di italiani vaccinati».


«De Luca? Nessun dubbio sul piano distributivo di Pfizer»

Il Commissario si è poi espresso anche in merito alla situazione della Regione Campania. Dopo l’annuncio del presidente Vincenzo De Luca sulle dosi di vaccino ufficialmente terminate in tutti gli ospedali della regione, Arcuri ha fatto sapere che «una nuova distribuzione» sarà prevista nella giornata di domani 11 gennaio. «Il presidente ha giustamente lanciato l’allarme e gli faccio i complimenti per aver utilizzato tutte le dosi», ha poi continuato Arcuri sempre in riferimento a De Luca, «ma se domani il modello distributivo di Pfizer funzionerà, e io non ho dubbi su questo, la Campania riceverà le nuove dosi».

Leggi anche:

Giada Giorgi