Speranza: «Siamo primi in Europa. Ma l’Ema deve approvare più vaccini». Sono quasi 630 mila le dosi somministrate in tutta Italia

di Redazione

In testa per percentuale tra somministrazioni e dosi consegnate la Campania, all’89,5%

Sono quasi 630 mila (per la precisione 627.946) le vaccinazioni effettuate in tutta Italia secondo l’ultimo report inviato dall’ufficio stampa del Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 – dato aggiornato intorno alle 21 del 10 gennaio 2021. «L’auspicio è che l’approvazione di Ema per il vaccino anti-Covid di Oxford/AstraZeneca/Irbm possa arrivare entro la fine di gennaio e gli inizi di febbraio», dice in serata il ministro della Salute, Roberto Speranza, a Che tempo che fa su Rai3. «Siamo primi in Ue per numero di vaccinati ma urge l’approvazione di più vaccini da parte di Ema».


Il totale dei vaccini viene diviso tra 367.821 donne e 260.125 uomini. In testa per percentuale tra somministrazioni e dosi consegnate la Campania, all’89,5%: tanto che il governatore Vincenzo De Luca ha lanciato l’allarme sulle dosi di vaccino ufficialmente terminate in tutti gli ospedali della regione. Lo stesso Domenico Arcuri è intervenuto in serata per assicurare l’arrivo in regione di nuova fornitura.


Secondo quanto rende noto la Lombardia, nelle strutture sanitarie in tutta la regione nella giornata di oggi sono state effettuate 10.328 vaccinazioni. Il dato totale di somministrazioni si avvicina a quota 70 mila. «I referenti della campagna vaccinale delle varie aziende lombarde stanno completando, come avviene quotidianamente, le procedure di trasmissione alle autorità nazionali dei dati riferiti all’attività svolta nella giornata odierna», si legge nella nota.

In copertina EPA| Il vaccino Pfizer-BioNTech.

Leggi anche: