Coronavirus, Biden annulla il via libera di Trump sui viaggi negli Usa: stop anche dal Sud Africa. Positivo il presidente del Messico

Il divieto sui viaggi verso gli Stati Uniti scatterà da sabato 30 gennaio per tutti i passeggeri non americani che provengono da buona parte dell’Europa, dal Brasile e dal Sud Africa, puntando a frenare la diffusione delle nuove varianti. Dopo mesi trascorsi a minimizzare i pericoli della pandemia e a negare l’utilità della mascherina, è risultato positivo il presidente Lopez Obrador

USA

EPA/ETIENNE LAURENT | Passeggeri al checking nell’aeroporto di Los Angeles durante alcuni controlli da parte del personale di terra

Biden allarga il divieto di viaggi negli Stati Uniti anche dal Sud Africa

Non ci sarà nessuna riapertura ai viaggi verso gli Stati Uniti nei prossimi giorni, ma anzi una maggiore restrizione agli ingressi per i viaggiatori non americani a cominciare dallo stop ai viaggi dal Sudafrica. Dalla Casa Bianca arriva la conferma sulla decisione del neopresidente Joe Biden di annullare l’apertura della scorsa settimana di Donald Trump, che nell’ultimo giorno della sua presidenza puntava a rilanciare gli spostamenti nonostante gli allarmi crescenti sul diffondersi delle nuove varianti del Coronavirus.


Il divieto sui viaggi che Biden imporrà da sabato 30 gennaio riguarda in particolare i Paesi in cui sono state individuate le nuove varianti, comprendendo buona parte dei Paesi europei, tra cui il Regno Unito, il Brasile e il Sud Africa. Per tutte le persone che arriveranno negli Stati Uniti sarà poi obbligatorio esibire un certificato di negatività, ottenuto non oltre le 72 ore dalla partenza.

MESSICO

EPA/ Il presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador

Positivo il presidente messicano scettico sulle mascherine

Il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador è l’ultimo Capo di Stato a risultare positivo al Coronavirus, come annunciato da lui stesso su Twitter dove si è detto ancora una volta «ottimista». López Obrador è da mesi sotto accusa nel suo Paese per aver costantemente minimizzato i pericoli della pandemia, mantenendo posizioni scettiche sull’uso della mascherina. Come ricorda il New York Times, solo venerdì scorso si era fatto fotografare mentre telefonava al neopresidente americano Joe Biden senza mascherina assieme al ministro degli Esteri e a un ex assistente. Il presidente messicano si è poi fatto immortalare durante i suoi viaggi a bordo di voli commerciali usati per i viaggi ufficiali e in pullman negli spostamenti interni.

I dati sulla pandemia in Messico da tempo hanno raggiunto livelli preoccupanti, con i dati dei decessi che riportano oltre mille vittime ogni giorno. Il presidente messicano si è sempre detto contrario a imporre un lockdown sia nazionale che locale, spiegando che l’andamento dei contagi e delle vittime non giustificava ulteriori misure restrittive. Ma già a maggio dello scorso anno, il New York Times aveva denunciato come il governo messicano non fosse stato in grado di rilevare migliaia di vittime. Quando poi il governo ha ammesso l’errore nei calcoli, diversi funzionari sono stati licenziati, dopo che avevano riportato cifre più verosimili sui decessi, equivalenti ad almeno il triplo delle cifre dichiarate.

Leggi anche: