Coronavirus, oltre 800 mila le persone vaccinate. Le somministrazioni totali salgono a 2 milioni e 160 mila

Oltre un milione e mezzo di dosi sono già andate a operatori sanitari e sociosanitari, categorie che hanno accesso prioritario al farmaco anti-Covid. Tra le regioni virtuose nelle somministrazioni continua a primeggiare la Campania (102,6% di dosi)

Va avanti a piccoli passi la campagna vaccinale in Italia. Nelle ultime 24 ore è stata raggiunta e superata la quota di 800 mila persone vaccinate. Per la precisione sono 808.306 i soggetti che hanno ricevuto anche la seconda dose di farmaco contro il Coronavirus. Le somministrazioni totali sono invece arrivate a quota 2.166.053. I numeri vengono dall’ultimo rapporto di Palazzo Chigi diffuso sul portale dedicato e aggiornato quotidianamente con i dati relativi ai sieri di Pfizer e di Moderna. Osservando la popolazione che ha ricevuto il farmaco, possiamo affermare che sono 1.359.170 le donne che hanno ricevuto almeno una dose, mentre gli uomini sono 806.883.


Per quanto riguarda le categorie che hanno priorità di accesso al siero, le somministrazioni sono così suddivise: 1.536.739 operatori sanitari e sociosanitari, 405.127 operatori non sanitari, 208.704 ospiti di strutture residenziali e 15.483 oersone con oltre 80 anni. Ancora in testa la fascia d’età tra i 50 e i 59 anni, seguita da quella 40-49 anni e da quella 60-69 anni. Tra le regioni virtuose nelle somministrazioni continua a primeggiare la Campania (102,6% di dosi), seguita da Piemonte, Puglia, Veneto, Umbria, Emilia Romagna e Val D’Aosta.

La distribuzione delle somministrazioni in Italia

Leggi anche: