Attacco in Congo, le salme di Attanasio e di Iacovacci sono in Italia. I funerali dell’ambasciatore e del carabiniere giovedì a Roma

A Ciampino ad accogliere i feretri il premier Mario Draghi insieme ai ministri Guerini e Di Maio

Partito intorno alle 16 dal Congo, è atterrato all’aeroporto di Ciampino, Roma, poco dopo le 23 l’aereo con a bordo le salme dell’ambasciatore Luca Attanasio, e del carabiniere, Vittorio Iacovacci, uccisi il 22 febbraio in un attentato nella Repubblica Democratica del Congo nel quale ha perso la vita anche e l’autista Mustapha Milambo.  I feretri sono stati accolti dal picchetto d’onore del gruppo interforze, dal premier Mario Draghi, dal ministro della Difesa Lorenzo Guerini e da quello degli Esteri Luigi Di Maio. Non era a Ciampino il capo dello Stato Sergio Mattarella per una lieve indisposizione.


I feretri verranno trasportati al policlinico Umberto I di Roma per l’autopsia prevista per domani mattina. I funerali di Luca Attanasio, secondo quanto spiega il sindaco di Limbiate – paese di cui l’ambasciatore era originario – Antonio Domenico Romeo, si celebreranno giovedì mattina alle 9.45 a Roma, nella Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri. Lo stesso primo cittadino si recherà a Roma, in rappresentanza del Comune insieme al parroco del paese.

In copertina EPA | Il volo di Stato con a bordo i ferestri di Attanasio e Iacovacci in partenza dall’aeroporto di Goma, Repubblica Democratica del Congo, 23 febbraio 2021.

Leggi anche: