In Veneto tornano a salire i nuovi contagi: 1.228 nelle ultime 24 ore, 22 vittime. In calo i ricoveri meno gravi

Si alleggerisce la pressione sulle strutture ospedaliere per i pazienti meno gravi, mentre le terapie intensive continuano a registrare nuovi ingressi

Crescono i nuovi contagi in Veneto, dove sono stati registrati 1.228 nuovi casi nell’ultimo bollettino regionale, per un totale di 335.478 dall’inizio della pandemia di Coronavirus. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 22, portando il bilancio complessivo a 9.874 vittime. In calo l’incidenza dei positivi sui tamponi effettuati nell’ultimo giorno, ora a quota 2,87%. Gli attuali positivi sono 25.224, mentre si alleggerisce la pressione sulle strutture ospedaliere, con 23 ricoveri in meno nei reparti Covid, portando quindi i posti letto occupati a 1.172. In crescita i dati sulle terapie intensive, con 6 pazienti gravi in più, per un totale di 145.


In Veneto i primi intoppi nella campagna di vaccinazione arrivano dalla provincia di Padova, dove ci sarebbero stati diversi casi di prenotazioni multiple attraverso il sistema informatico della Asl. Sul caso cresce il sospetto che dietro i nominativi duplicati si possano insinuare i famigerati «furbetti» del vaccino, che pur non avendo diritto per priorità tentano di inserirsi in lista: «È opportuna una verifica complessiva – ha detto l’assessore regionale al Welfare, Manuela Lanzarin – non è una cosa corretta, sappiamo che ci sono persone in attesa, eventuali “furbetti” non devono trovare spazio in una questione che riguarda l’intera popolazione. Abbiamo un piano e cerchiamo di rispettarlo».

Leggi anche: