Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Gelmini: «Da lunedì oltre 11 Regioni passeranno in zona gialla». Ecco quelle che puntano al cambio di colore

Mezza Italia punta a un alleggerimento delle misure anti-Covid a partire dal 26 aprile, dalla Lombardia al Lazio

Mancano due giorni alla conferenza stampa dell’Istituto superiore di sanità (Iss) ma già è possibile capire quante e quali regioni sono destinate a diventare gialle dopo oltre un mese di rosso e arancione. La ministra degli Affari regionali Mariastella Gelmini ha dichiarato che a partire da lunedì 26 – data dell’entrata in vigore del nuovo Decreto Covid e, quindi, delle riaperture – «probabilmente oltre 11 regioni passeranno al giallo». Il passaggio è per la ministra «una conquista degli italiani che hanno fatto sacrifici», anche se, specifica, «il Coronavirus è invisibile ma non è scomparso».


I territori che dovrebbero essere interessati al cambio di colore verso il giallo sono quelli con l’indice Rt sotto l’1. Attualmente, risultano essere:


  • la Lombardia
  • il Lazio,
  • l’Emilia-Romagna,
  • il Veneto,
  • il Piemonte,
  • il Friuli-Venezia Giulia,
  • le Marche,
  • l’Abruzzo,
  • l’Umbria,
  • il Molise
  • le province autonome di Bolzano e Trento.

In più, tutte queste presentano un rischio basso o moderato. Solo il Molise potrebbe passare a rischio elevato e diventare come la Calabria che, per quanto abbia l’Rt sotto lo zero, presenta un rischio alto e probabilmente resterà arancione.

Immagine di copertina: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Continua a leggere su Open

Leggi anche: