Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Coronavirus, da lunedì i nuovi colori delle regioni: la Sardegna è l’unica rossa, 5 sono arancioni. Il resto dell’Italia è in giallo

L’indice Rt è ancora in calo. Secondo l’ultima rilevazione dell’Iss, è passato da 0,85 a 0,81

In base ai dati sull’epidemia da Coronavirus e alle indicazioni della Cabina di Regia, il ministro della Salute Roberto Speranza ha deciso di firmare una nuova ordinanza che entrerà in vigore a partire dal 26 aprile. Ci sarà solo una regione in zona rossa: la Sardegna. Cinque regioni invece saranno indicate in area arancione: Basilicata, Calabria, Puglia Sicilia e Valle d’Aosta. Tutte le altre torneranno in fascia di rischio gialla. Dai dati diffusi oggi dal monitoraggio settimanale del’Iss, l’indice Rt risulta ancora in calo in tutto il Paese. Negli ultimi sette giorni è passato da 0,85 a 0,81. Sempre il 26 aprile comincerà una nuova stagione di riaperture. Qui una guida completa.


Puglia, didattica a distanza fino a giugno. A scegliere saranno le famiglie

Questa sera il presidente della Puglia Michele Emiliano ha firmato un’ordinanza che cambia le regole della didattica a distanza per le famiglie della regione. Secondo il documento: «Le istituzioni scolastiche della scuola primaria, della secondaria di primo grado, di secondo grado e Cpia devono garantire la didattica digitale integrata a tutti gli alunni le cui famiglie richiedano espressamente di adottarla, in luogo dell’attività in presenza».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: