Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Piero Angela, messaggio ai maturandi: «Cercate l’eccellenza nelle piccole cose. Usciremo da questa crisi» – Il video

Il divulgatore scientifico parla a un mese esatto dall’inizio degli esami: «C’è tanto pessimismo tra i ragazzi perché non vedono bene il loro futuro. Pensate con spirito positivo»

Il divulgatore scientifico Piero Angela, a un mese esatto dall’inizio degli esami di Maturità, ha deciso di mandare un messaggio forte e chiaro ai ragazzi che stanno studiando e che stanno per affrontare una delle prove più importanti della loro vita, peraltro in un momento delicatissimo, nel pieno della pandemia del Coronavirus. «Oggi c’è pessimismo in giro anche tra i ragazzi perché non vedono bene il loro futuro. Pensatelo con spirito positivo», ha detto.


«Il nostro Paese sta uscendo dalla crisi»

Piero Angela, poi, ha fatto riferimento ai soldi del Recovery Fund che arriveranno anche in Italia e che serviranno a rilanciare un Paese messo in ginocchio dalla pandemia, tra giovani psicologicamente devastati (e costretti a rinunciare agli amici, al partner, alla scuola e più in generale alla socialità) e attività economiche sull’orlo del fallimento. «Il nostro Paese sta uscendo da una crisi, speriamo, e ha bisogno di ritrovarsi. Abbiamo anche grandi fondi che ci permettono di farlo», ha aggiunto.


«Cercate l’eccellenza nelle piccole cose che si fanno»

A proposito degli esami, Piero Angela, raccontando prima di tutto la sua esperienza, ha invitato i maturandi a stare tranquilli: «Noi uscivamo da un disastro, che era quello della guerra. C’era voglia di fare, di costruire un futuro. Noi eravamo ragazzi giovani, che finalmente uscivano in un Paese libero, in rovina, ma tutto da costruire. Adesso avrete questa prova. Gli esami a volte vanno bene, a volte male. Non vi dovete angosciare troppo. Sarà poi la vita a interrogarvi e a darvi un voto. C’è molto da fare, se si studia, se si ricerca sempre l’eccellenza nelle piccole cose che si fanno». «Da un vecchietto come me – ha concluso – tanti auguri e tenete duro, la vita può darvi grandi soddisfazioni ma dipende molto da voi».

Foto e video del Ministero dell’Istruzione

Continua a leggere su Open

Leggi anche: