Il saluto di Conte all’Inter: «Abbiamo riportato la squadra dove merita». Aperta la caccia al successore, tra Sarri ed ex illustri

Tramontate le ipotesi Inzaghi e Allegri, per la panchina nerazzurra si fanno anche i nomi di Mihajlovic e Zenga. Resta in piedi l’opzione Fonseca

Antonio Conte, dopo l’ufficializzazione del divorzio dall’Inter, facilitato da una buonuscita da 7,5 milioni di euro, ha scritto un post d’addio su Instagram: «Abbiamo riportato lo scudetto all’Inter dopo 11 anni, ma soprattutto riportato l’Inter nel posto dove merita di stare per storia e tradizione». «Che percorso in questi due anni! Ogni giorno abbiamo fatto crescere in noi sempre più forza, determinazione, volontà e sacrificio, riuscendo a spezzare le logiche della mediocrità di cui spesso siamo circondati. No scuse, no alibi, ma solo lavoro, lavoro e lavoro, unito al rispetto ed all’educazione», ha scritto Conte. «Grazie a chi ha reso possibile tutto questo – ha proseguito l’ex commissario tecnico della Nazionale -. Calciatori, staff, presidente, dirigenti e tutte quelle persone che ci hanno aiutato e supportato in questi due anni. Ai Tifosi dell’Inter mi permetto di dire, che in un periodo molto difficile per tutti a causa della pandemia, abbiamo sempre sentito il loro supporto, calore e vicinanza. L’immagine della Coppa dello Scudetto alzata dall’anello più alto di San Siro con Voi in festa, la porterò sempre con me»


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Antonio Conte (@antonioconte)


Si apre adesso la difficile fase della ricerca di un successore. Le ipotesi Simone Inzaghi e Massimiliano Allegri sono tramontate: il primo ha rinnovato con la Lazio, il secondo è pronto a tornare alla Juventus. Toccherà ora all’amministratore delegato Beppe Marotta sciogliere il rebus. C’è l’opzione Maurizio Sarri, favorito dei bookmakers (Sisal Matchpoint quota l’ex allenatore di Juve e Napoli a 2,25). In alternativa, spuntano i nomi di diversi ex eccellenti. A partire da Sinisa Mihajlovic (3,5), che nell’Inter ha giocato ed è stato anche il vice di Roberto Mancini. Secondo la Gazzetta, in corsa ci sono pure Dejan Stankovic e Walter Zenga. Sempre concreta l’opzione Paulo Fonseca, sostituito alla Roma da José Mourinho e dato dai bookmakers a 7,5.

Leggi anche: