Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Lo stop alle mascherine è ufficiale, Speranza conferma il parere del Cts: «Il 28 giugno superiamo l’obbligo di indossarle all’aperto»

Il governo ha accolto il parere del Comitato tecnico scientifico secondo il quale ci sono le condizioni per togliere la mascherina all’aperto. Il ministro si raccomanda comunque di rispettare le indicazioni precauzionali del Cts

«Dal 28 giugno superiamo l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts». Con questo breve post il ministro della Salute Roberto Speranza rende ufficiale la sospensione dell’obbligo di indossare il dispositivo di protezione personale in Italia, diventata ormai zona bianca grazie al basso tasso di positività da Coronavirus e alla bassa incidenza dei casi. Il governo ha dunque accolto il parere del Comitato tecnico scientifico secondo il quale ci sono le condizioni per togliere la mascherina all’aperto. È stata quindi scartata la seconda ipotesi che individuava nel 5 luglio lo stop alle mascherine. Nello stesso post il ministro si raccomanda di usare cautela e dunque di indossare la mascherina ogni volta in cui non è possibile evitare le situazioni di assembramento. A questo punto speranza procederà con la firma del provvedimento che rende effettiva la misura a partire dal 28 di giugno. Il Cts è arrivato alla conclusione resa nota in serata dopo un confronto andato avanti per oltre due ore. Sulla decisione definitiva, come anticipato i giorni scorsi, ha pesato soprattutto la percentuale di vaccini somministrati nel nostro Paese e i ritmi serrati con cui sta andando avanti la campagna vaccinale guidata dal generale Francesco Paolo Figliuolo. Guardando ai numeri, si parla di oltre il 53% della popolazione che ha ricevuto almeno una dose e di circa il 27% che ha fatto anche il richiamo.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: