Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Stop alla mascherina, il Cts dà il via libera: dal 28 giugno può essere sospeso l’obbligo in zona bianca. Ora al governo l’ultima parola

Il Comitato tecnico scientifico ha dato parere positivo per lo stop già dal 28. A questo punto spetta all’esecutivo prendere la decisione definitiva e firmare il provvedimento che decreta la fine dell’obbligo

«Ci sono le condizioni per togliere la mascherina all’aperto. Spetterà alla politica decidere quando». Il Comitato tecnico scientifico si è riunito per dare un parere al ministero della Salute sullo stop alle mascherine all’aperto e ha individuato la data del 28 giugno come primo giorno utile per la sospensione dell’obbligo. Ma la palla ora passa al governo che avrà l’ultima parola sulla decisione definitiva. Stando a quanto si apprende, si smetterà di indossare il dispositivo di protezione personale non più tardi del 5 luglio, e comunque quando tutta Italia sarà in zona bianca. Al momento all’appello manca solo la Valle D’Aosta, ancora in fascia gialla per rischio Covid. Preso atto del parere del Cts, a questo punto spetta all’esecutivo mettere la firma sul provvedimento con cui si decreta la fine dell’obbligo della mascherina all’aperto, anche se sarà sempre fondamentale averla con sé per indossarla in tutte quelle situazioni in cui non è possibile evitare gli assembramenti. Sulla decisione finale pesa ovviamente il timore per la diffusione della variante Delta che nel Regno Unito ha fatto registrare un aumento esponenziale dei contaggi da Coronavirus nel giro di poco.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: