Italia-Inghilterra, «It’s Coming Rome» gli Azzurri sono Campioni d’Europa! 4-3 ai Tre Leoni

Gli uomini di Roberto Mancini salgono sul tetto d’Europa grazie a un decisivo Gigio Donnarumma!

A Wembley è finita e l’Italia è campione d’Europa!! Gli Azzurri di Roberto Mancini battono ai calci di rigore per 4 a 3 l’Inghilterra di Southgate. Per l’Italia è il secondo titolo continentale nella storia!


I calci di rigore

Il caso ha parlato: la gara della monetina la vince Kane e si va a tirare sotto il settore degli inglesi. A Wembley i calci di rigore vedono sul dischetto rispettivamente per gli italiani Berardi, Belotti, Bonucci, Bernardeschi, Jorginho (O-X-O-O-O) Kane, Macguire, Rashford, Sancho, Saka (O-O-X-X- X). L’Italia è campione d’Europa dopo 53 anni dall’ultima volta.


120′ – Ancora 3 minuti di recupero

119′ – Southgate effettua il doppio cambio: Sancho per Walker; Rashford dentro al posto di Henderson

117′ – Cambio Italia: esce Emerson. dopo quasi 115 minuti di gioco in condizioni delicate. Al suo posto Florenzi

114′ – Giallo per Jorginho, quinto ammonito per l’Italia

105′ – Inizia il secondo tempo supplementare di Italia Inghilterra!

102′ – Brivido dell’Inghilterra! La vedono tutti dentro dopo la palla in mezzo di Emerson: Bernardeschi non c’arriva di pochi centimetri

99′ – C’è un cambio anche per i Tre Leoni. Southgate opta per Grealish al posto di Mount, altro giocatore piuttosto brillante staserea

96′ – Sostituzione per gli Azzurri: esce Verratti al posto di Locatelli

95′ – Chiusura eccezionale di Chiellini su Saka! Ottimo il tempo del centrale azzurro che toglie in scivolata la palla all’esterno dell’Arsenal

90′ – Mancini ritorna con la punta e cambia modulo: Insigne esce per Belotti. Bernardeschi torna largo

95′ – Ammonizione Italia. Chiellini tira vistosamente la maglia a Saka per impedirne la corsa in solitaria sulla fascia

90′ – Il quarto uomo lo ha comunicato: saranno ben 6 i minuti di recupero

86′ – Invasione di campo di un tifoso. L’uomo non è stato subito placcato e ha anche seminato i due stuart che lo inseguivano

84′ – Ammonizione Italia. Lorenzo Insigne è il terzo giocatore e azzurro a finire sul taccuino dell’arbitro. Che ha giudicato sanzionabile il suo intervento su Philips

79′ – Preoccupazione per Chiesa. L’esterno a terra dopo un lieve contatto di gioco. Si tocca la caviglia. L’Azzurro è uno dei migliori in campo al momento

74′ – Ancora un cambio per Southgate: dentro Henderson per Rice. Ottima la partita del centrocampista

72′ – Cambio Inghilterra: esce Trippier per Saka

70′ – Super occasione Berardi! L’esterno del Sassuolo al volo sopra la trasversa di un soffio!

66′GOOOOOOOOOOOOOOOOL ITALIA!! Leonardo Bonucci di rapina riesce a mettere dentro col piede una palla toccata da Chiellini (messo giù): la vecchia guardia azzurra pareggia a Wembley, 1 a 1!

61′ – Occasione Italia! Ancora Chiesa a rendersi pericoloso: il tiro dell’esterno juventino viene sfiorato da Pickford, con la palla che colpisce il palo

55′ – Piccola interruzione: il quarto uomo ha dovuto sistemare il microfono dell’arbitro

54′ – Secondo giallo per gli Azzurri. Bonucci sanzionato dal direttore di gara dopo un fallo su Sterling.

53′ – Cambio Italia. Mancini decide di giocare senza punta: Berardi al posto di Immobile. Fuori anche Barella per Cristante

50′ – Insigne pericoloso! Fuori di pochissimo la punizione dal limite dell’area. Pickford non sembrava arrivarci

47′ – Si butta Sterling, che reclama il calcio di rigore all’arbitro dopo essersi intrufolato tra Bonucci e Chiellini

46′ – Ammonito Barella. È del sardo il primo cartellino giallo del match

45′ – Al via il secondo tempo: ricomincia Italia-Inghilterra

48′ – Tiro sgangherato di Bonucci, alto

46′ – Occasione Italia! Girata di Immobile respinta di Stones

45′ – Sono 4 i minuti i recupero comparsi sulla lavagna luminosa del quarto uomo

39′ – A pochi minuti dalla fine della prima frazione di gioco l’Italia non sta riuscendo a tenere palla e a costruire, interdetta e rallentata dal blocco inglese. Mancini infuriato coi suoi

35′ – Grande occasione per l’Italia! Chiesa si invola dal centro e trova la conclusione al veleno: fuori di pochi centimetri dal palo sinistro!

33′ – Conclusione inglese respinta da Bonucci. Ottimo spunto dell’Inghilterra, che riesce a giocare nello stretto e tiene lontani gli Azzurri

32′ – L’Italia prova a costruire ma gli inglesi hanno tutta la formazione schierata nella propria metà campo, eccezione per Kane. Che sta donando possesso con le sue sponde. Azzurri caparbi in corner

27′ – Conclusione Italia! Tiro da fuori di Insigne, che mette però fuori a destra di Pickford. Troppo debole e distante il suo tentativo. Jorginho sembra proseguire il match dando segnali confortanti

20′ – Problemi per Jorginho, raggiunto in campo dallo staff medico. Si pensa a un problema al ginocchio. Mancini fa scaldare Cristante. L’Inghilterra riesce a impostare e a partire anche dal basso, talvolta coi lanci lunghi.

10′ – Italia in difficoltà. La partenza degli inglesi ha scioccato gli Azzurri, che subiscono le incursioni di Trippier

2′ -Pazzesco a Wembley, Inghilterra in vantaggio. Gol di Shaw su assist di Trippier e dormita della difesa italiana. Attonita la panchina di Mancini

1′ -Inizia Italia-Inghilterra. Subito un calcio d’angolo guadagnato dall’Italia

Anche Mattarella a Wembley

A pochi minuti dall’inizio della finale, nella tribuna di onore dello stadio è arrivato anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il capo dello Stato assisterà al match insieme alle autorità presenti e al principe William. Gli Azzurri intanto hanno completato il riscaldamento.

I precedenti

La rivalità tra le due selezioni affonda le radici negli albori del calcio. Già a partire dal 1934, con la cosiddetta “Battaglia di Higbury”, le nazionali di Italia e Inghilterra avevano una forte rivalità. Questa amichevole tra le due squadra è diventata leggendaria per il fatto che gli Azzurri rappresentavano il nuovo corso del gioco, essendosi diplomati campioni del mondo nello stesso anno; mentre gli inglesi, sfruttando la tradizione che li contraddistingueva, si sentivano i pionieri e custodi dell’invenzione della disciplina. L’incontro fu vinto dagli inglesi per 3 a 2 dopo la mancata rimonta di Meazza e compagni, che comunque ottennero gli applausi del pubblico di casa per la prestazione intensa. Il match rimase così centrale per il prestigio della Federcalcio inglese a tal punto che nel 1973, nella prima partita vinta a Wembley dagli Azzurri, la data scelta fu proprio quella del 14 novembre. La stessa della “Battaglia di Highbury”. Nei successivi incontri ufficiali tra le due selezioni, ci sono state 5 vittoria per l’Italia, una degli inglesi e due pareggi, considerando anche l’ultima sfida nel torneo continentale del 2012, poi vinta dagli Azzurri per 4 a 2.

Le formazioni

A Wembley stasera Italia e Inghilterra si contenderanno la coppa nell’ultimo atto di Euro 2020. La Nazionale di Roberto Mancini scende in campo a Londra davanti a quasi 70mila spettatori paganti. Gli italiani che supporteranno gli Azzurri sono, invece, 7mila. Durante il corso della giornata, nel quartiere intorno lo stadio, sono stati segnalati da Scotland Yard scontri tra tifosi inglesi e agenti di polizia. Nel centro della capitale inglese, inoltre, sono stati ripresi alcuni fan dei Tre Leoni calpestare la bandiera tricolore in strada. In un ambiente già saturo di tensione per i battibecchi a distanza tra media italiani e inglesi, il commissario tecnico, che ha invitato alla serenità i suoi giocatori, conferma Ciro Immobile come terminale offensivo. I compagni cDopo l’infortuno di Foden, Southgate schiera Trippier al posto di Saka.

Leggi anche: