Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Molestie sessuali, la sentenza di Biden su Andrew Cuomo: «Deve dimettersi». Anche Nancy Pelosi lo scarica

La procuratrice generale di Ny: «Cuomo ha creato un ambiente di lavoro pervaso da un clima di paura e di intimidazione, ostile nei confronti di diversi membri dello staff» e si sarebbe «vendicato di un dipendente che aveva provato a denunciare i suoi crimini»

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha chiarito la sua posizione sul governatore dello Stato di new York Andrew Cuomo durante una conferenza stampa. La sentenza è chiara: «Sì, si deve dimettersi». Cuomo, eletto tra i Democratici come Biden, è coinvolto in uno scandalo di abusi sessuali in cui sono coinvolte anche donne che lavorano nel suo staff. La presa di posizione di Biden è netta e arriva dopo che anche la speaker della Camera Nancy Pelosi (Partito Democratico) aveva chiesto le sue dimissioni: «Non posso che elogiare le donne che hanno avuto il coraggio di parlare e dire la verità». Oltre a lei ha chiesto le dimissioni di Cuomo anche il leader dei senatori democratici Chuck Schumer.


Le indagini e le accuse: il caso Cuomo

Dopo oltre cinque mesi di indagini, il governatore di New York Andrew Cuomo è formalmente accusato di molestie sessuali per aver abusato di diverse donne, tra cui un’attuale dipendente e altre ex impiegate dello staff dello Stato di New York, violando leggi statali e federali. Cuomo, inoltre, si sarebbe vendicato di un dipendente che, in passato, ha tentato di denunciare gli abusi del governatore. Nel corso di una conferenza stampa, la procuratrice generale dello stato di New York, Letitia James, ha confermato le accuse a carico del governatore dem, sottolineando come la sua condotta abbia creato «negli uffici dello Stato di New York un ambiente di lavoro pervaso da un clima di paura e di intimidazione, oltre che ostile nei confronti di diversi membri dello staff: sono state trovate prove». L’interrogatorio sotto giuramento di Cuomo, secondo quanto riportato dal New York Times, sarebbe avvenuto lo scorso 17 luglio e sarebbe durato oltre 11 ore. In precedenza il governatore dem era stato accusato di molestie da parte di altre sette donne, tra cui una giornalista proprio nel NytJessica Bakema, che aveva accusato Cuomo di aver abusato di lei agli inizi della sua carriera da corrispondente politica. Accuse che il governatore dem ha sempre rigettato.


Foto in copertina: EPA/MARY ALTAFFER / POOL

Continua a leggere su Open

Leggi anche: