Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La battaglia per le sportive incinte e lo strappo con la Nike: chi è Allyson Felix, l’atleta olimpica su pista più medagliata di sempre

La statunitense ha conquistato il suo decimo podio ai Giochi, eguagliando Carl Lewis. E oggi va a caccia dell’undicesimo

Sei medaglie d’oro, tre argenti e un bronzo. La statunitense Allyson Felix, con il terzo posto conquistato nei 400 metri ai Giochi di Tokyo 2020, è entrata nella leggenda diventando l’atleta olimpica più medagliata di sempre nelle discipline su pista dell’atletica. Alla sua quinta olimpiade, la 35enne, ha eguagliato il record di Carl Lewis, e ha superato Merlene Ottey. E potrebbe non essere finita qui. Oggi ha la possibilità di conquistare l’11esima medaglia, con gli Stati Uniti che cercano di difendere il loro titolo di staffetta 4x400m.


La battaglia per le atlete incinte

Quella di Felix è una figura che ha fatto parlare dentro ma anche fuori dalla pista. Negli ultimi tre anni è stata in prima linea nella battaglia per chiedere più garanzie per le atlete incinte. La statunitense originaria di Los Angeles ha interrotto nel 2019 il suo legame con la Nike, dopo che l’azienda aveva inserito delle riduzioni salariali nei contratti per le donne in caso di gravidanza. Felix ha avuto una figlia nel 2018. Recentemente ha anche iniziato a disegnare la sua collezione di scarpe da corsa.


La prima medaglia d’oro individuale nel 2012

La storia di successi dell’atleta statunitense ai Giochi parte da lontano. Felix conquistò due secondi posti nei 200 metri ad Atene e a Pechino. Ai Giochi cinesi raggiunse il gradino più alto del podio nella staffetta 4×400. La sua prima medaglia d’oro individuale è arrivata a Londra 2012. In quella Olimpiade, la velocista portò a casa altri due ori nella staffetta 4×100 e nella 4×400. A Rio, andò a medaglia nei 400 metri con un secondo posto. Per poi portare di nuovo a casa due ori nelle due staffette.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: