Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Francia, quinto weekend di proteste contro il Green pass: 200 manifestazioni nel Paese. Scontri tra dimostranti e polizia – I video

Le forze dell’ordine parlano di circa 250mila manifestanti secondo cui l’obbligo di certificato verde costituirebbe un ostacolo alla «libertà» individuale che sfocia nella «dittatura sanitaria»

Quinto fine settimana di proteste in Francia contro il Green pass, con oltre 200 manifestazioni programmate in tutto il Paese, a una settimana dall’entrata in vigore dell’obbligo d’impiego della certificazione verde per accedere nella maggior parte dei luoghi pubblici. Secondo le stime della polizia, le persone scese in piazza sarebbero in aumento rispetto alle precedenti proteste. Lo scorso fine settimana il ministero dell’Interno francese aveva stimato 237 mila presenze, mentre per quest’oggi si parla di oltre 250 mila manifestanti. Nella sola capitale sono stati organizzati tre cortei distinti, mentre altre proteste sono andate in scena a Tolone, Montpellier, Nizza, Marsiglia, Perpignan e Lione. Ed è proprio nella città nel sud del Paese che si sono registrati scontri tra dimostranti e forze dell’ordine, con lancio di fumogeni. Il leitmotiv che accompagna sin dal principio le proteste contro il Green pass è che questo, a detta dei manifestanti, costituirebbe un ostacolo alla «libertà» individuale, sfociando nella «dittatura sanitaria». 


Leggi anche: