Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Green pass e lavoro. Costa: «Obbligo per i dipendenti della Pa e gli uffici, valutarlo anche per servizi e trasporti»

Il sottosegretario alla Salute in vista della conversione del decreto sulla certificazione verde: «Non è possibile che certi territori siano ancora chiusi o in smartworking»

In vista della conversione del decreto legge sul Green pass il sottosegretario alla Salute Andrea Costa non ha dubbi. «L’obbligatorietà della certificazione verde», spiega, va estesa «a tutte quelle attività dove c’è da garantire la continuità di un servizio, come per esempio gli operatori Trasporto pubblico locale, i dipendenti dei market e dei servizi essenziali, ma anche i dipendenti degli uffici comunali e pubblici dovranno tornare alla normalità e in presenza: hanno la responsabilità di garantire un servizio al Paese e a contatto con il pubblico». Costa ha quindi concluso aggiungendo che «non è possibile che in alcuni territori siano ancora chiusi e in smart working».


Leggi anche: