Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Khasha Zwan: il comico che è morto ridendo in faccia ai talebani – Il video

Nel filmato girato prima della sua esecuzione ha le mani legate ma continua a prendere in giro i due miliziani. Uno dei due lo schiaffeggia. Poche ore dopo verrà ritrovato torturato e con la gola tagliata

Nazar Mohammed era un comico di Kandahar noto con il nome d’arte di Khasha Zwan. Era famoso per le scenette in cui prendeva in giro i talebani con canti e balli. Ed è morto ridendo in faccia ai suoi assassini. Un video girato poche ore prima della sua uccisione nel luglio scorso e pubblicato il 24 agosto dal Daily Mail mostra Zwan mentre viene caricato di peso su un’auto. Ha le mani legate dietro la schiena ma continua lo stesso a far battute prendendo in giro i due miliziani che gli sono seduti al fianco. Uno dei due, quello che imbraccia il fucile, ride. L’altro invece lo schiaffeggia finché non smette di parlare. Poi il talebano seduto alla sua sinistra prende un mitra e il video si chiude. La fine della storia la racconta oggi il Corriere della Sera: Zwan sarà ritrovato poche ore dopo con la gola tagliata e i segni delle torture. I jihadisti inizialmente hanno tentato di negare il loro coinvolgimento nella sua morte ma poi hanno confermato che i due uomini nell’auto erano del loro gruppo e hanno sostenuto che saranno processati in un tribunale islamico perché lo hanno messo giustiziato senza processo. Nazar Mohammad lavorava per la polizia nazionale afgana nella provincia di Kandahar ma a renderlo famoso era la sua arte, quelle battute crude e irriverenti che caricava su Tiktok. Secondo alcuni, sarebbero stati quei video a costargli la vita.


Video da: Twitter


Leggi anche: