Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I medici siciliani in questura contro i No vax: «Chiedono esami inutili per avere il Green pass: minacciano chi si rifiuta»

Sempre più sotto pressione i medici di base anche in Sicilia per le continue pretese da parte dei pazienti che non vogliono vaccinarsi: pur di evitare la puntura, chiedono esami gratuiti e inutili in cerca di esenzioni

Si sono dovuti rivolgere alla polizia i vertici dell’ordine dei medici in Sicilia per le continue minacce ricevute dai pazienti che rifiutano fino all’ultimo di vaccinarsi contro la Covid-19, ma vogliono comunque ottenere il Green pass. La pressione sui camici bianchi è diventata ormai insostenibile per le continue pretese: «di esami gratuiti prima di essere vaccinati o del certificato di esenzione per ottenere il Green pass». Come denunciano il presidente dell’ordine dei medici di Palermo, Toti Amato, il consigliere del direttivo Fnomceo e il presidente dell’Albo medici dell’Omceo Giovanni Merlino, che hanno allertato la questura: «Le richieste di esenzione sono continue e non si riesce più a gestire la pretesa di ulteriori accertamenti gratuiti e non necessari». Esami che i pazienti che rifiutano di vaccinarsi sono disposti ad affrontare pur di ottenere un elemento che permetta loro di non dover fare la vaccinazione e ottenere comunque la certificazione verde. «Purtroppo ai No vax non basta spiegare che non serve a nulla intimidire il singolo medico, perché nessun professionista può prescrivere esami gratuiti se non sono garantiti dal Servizio sanitario pubblico».


Leggi anche: