Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No Green pass, ottavo sabato di proteste in Francia: a Parigi tafferugli tra no vax, attivisti di estrema destra e polizia – Il video

Manifestazioni in tutta la Francia contro la «dittatura sanitaria». Macron contestato a Marsiglia. La polizia si sta organizzando per una presenza di 130-170mila manifestanti attesi nei prossimi giorni in circa 200 città

In tutta Parigi si sono verificate tensioni tra agenti della gendarmeria francese e partecipanti alle manifestazioni No green pass. Migliaia di persone contrarie al certificato sanitario e al vaccino anti-Covid si sono date appuntamento in diverse città della Francia. È l’ottavo sabato consecutivo che i dimostranti no vax manifestano in tutto il Paese: l’obiettivo è fare arrivare alle autorità il loro dissenso e provare a ribaltare le politiche sanitarie finora adottate dall’Eliseo e da Emmanuel Macron.


Parigi blindata

Solo a Parigi si sono tenute cinque manifestazioni, tra le quali una organizzata dai gilet gialli e un’altra dall’ex braccio destro di Marine Le Pen, Florian Philippot, ora leader di Patriotes. Tra i primi cortei a sfilare proprio il suo, con le prevedibili tensioni al passaggio dei manifestanti davanti i bar, tra i simboli delle proteste. In questi locali della città, infatti, ci sono state polemiche sull’estensione dei dehors con l’aggiunta di sedie e tavoli all’aperto, per concedere l’accesso a chi sprovvisto di certificazione sanitaria. Durante la sfilata i partecipanti al corteo hanno iniziato a inveire contro chi sedeva ai tavolini, definendoli «collaborazionisti». I gilet gialli hanno percorso il loro corteo partendo dalle vie del centro della Bourse e Palais Royal, protestando contro la «dittatura sanitaria».


Macron criticato a Marsiglia

Intanto, in un contesto immerso in una tensione socio-economica sempre più pressante, Macron ha concluso a Marsiglia una visita di tre giorni tra continue critiche. L’ultima dopo quella di Lourdes arriva proprio dalla città della Provenza, dove si sono tenuti raduni per manifestare contro il presidente francese. In migliaia si sono raccolti al Vecchio Porto senza mascherina e sventolando le bandiere tricolore della Repubblica. Concluse le manifestazioni di piazza, centinaia di dimostranti si sono riversati alla stazione ferroviaria di Saint-Charles. La polizia si è organizzata per i prossimi giorni per una presenza di 130-170mila manifestanti attesi in circa 200 città di tutta la Francia.

Video: Twitter

Continua a leggere su Open

Leggi anche: