Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Gli Usa si fermano per ricordare l’11 settembre, Kamala Harris: «Restiamo uniti». Sul web al Qaeda celebra gli attacchi

A New York assieme al presidente Biden anche Obama e Clinton. Trump diserta le commemorazioni ufficiali

Vent’anni dall’11 settembre. Gli Usa si sono fermati dalle prime ore di oggi per ricordare l’attacco alle Torri Gemelle, in cui persero la vita 2.977 persone. La cerimonia a New York s’è aperta con un minuto di silenzio alle 8.46 (ora locale), quando il primo aereo si scagliò contro la Torre Nord. Joe Biden e la First lady Jill sono arrivati a Ground Zero poco dopo le 14 italiane. Con loro anche Barack e Michelle Obama e Bill e Hillary Clinton. Nel parterre che ospitava il presidente e i due ex, anche l’ex sindaco di New York Michael Bloomberg e la Speaker della Camera Nancy Pelosi. Assente alla commemorazione, invece, Donald Trump. L’ex presidente americano ha deciso di non partecipare a nessuna cerimonia ufficiale per i 20 anni dall’attacco. Dopo una visita a Ground Zero, Trump è atteso in Florida dove in serata sarà il commentatore di un incontro di boxe. A rivelare la visita a New York è lo stesso Trump in un’intervista a Fox.


L’appello di Kamala Harris

«Quello che abbiamo fatto e che dobbiamo fare è imparare dal passato ad anticipare meglio e prepararci per la prossima minaccia – ha commentato il ministro della Giustizia americano, Merrick Garland -. È una grande responsabilità, ma è una responsabilità che ci assumiamo tutti insieme e che ci dà forza». «È nostra responsabilità ricordare e difendere la democrazia», ha aggiunto il segretario alla Difesa Lloyd Austin al Pentagono nel corso delle commemorazioni, ricordando anche i 13 americani caduti in Afghanistan nei giorni precedenti al ritiro americano. «I giorni che sono seguiti all’11 settembre ci ricordano che l’unità è possibile in America. L’unità è fondamentale: è essenziale per la nostra prosperità, per la nostra sicurezza nazionale», ha detto la vicepresidente Kamala Harris facendo eco all’appello all’unità lanciato dal presidente americano Biden.


Bush: «Siamo rimasti scioccati dall’audacia del male»

A Shanksville, in Pennsylvania, l’ex presidente George W Bush ha dichiarato: «Siamo rimasti scioccati dall’audacia del male, e dall’eroismo dei soccorritori. Quando si tratta di unire il paese, quei giorni sembrano lontani. I pericoli per il nostro paese non arrivano solo da fuori, ma anche dall’interno. C’è una lieve sovrapposizione fra gli estremisti violenti fuori dai confini e quelli in casa che, nel loro disdegno per il pluralismo e la vita, sono figli dello stesso spirito ed è nostro compito combatterli».

La propaganda di al Qaeda sul web

Mentre negli Usa proseguivano le commemorazioni in ricordo delle vittime, al Qaeda ha iniziato a pubblicare online una serie di foto, video e articoli, per celebrare gli attacchi dell’11 settembre, come riferiscono esperti del settore. «É qualcosa senza precedenti», ha detto, tra gli altri, Rita Katz, responsabile di Site, il centro di monitoraggio sul jihadismo.

Foto in copertina: EPA/Chip Somodevilla | ANSA

Leggi anche: