Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il Milan valuta un esposto alla Figc dopo i cori razzisti della curva laziale contro Bakayoko

Il giocatore è entrato nel secondo tempo ed è uscito dopo pochi minuti per un problema alla gamba. I cori razzisti sono stati segnalati dalla testata “MilanLive”

Tiemoué Bakayoko oggi è stato in campo solo 14 minuti nella sfida tra Milan e Lazio. Il rossonero è entrato al 60° minuto. Al 74° ha avvertito un dolore alla gamba e ha chiesto di essere sostituito. In questi 14 minuti Bakayoko, di origini ivoriane, sarebbe stato destinatario di una serie di cori razzisti da parte dei tifosi della Lazio. La testata MilanLive ha segnalato infatti che quando il giocatore è entrato a San Siro dalla curva degli ospiti si è alzato un coro già sentito in passato: «Bakayoko, questa banana è per Bakayoko». Il Milan in serata ha pubblicato un comunicato ufficiale in cui scrive di essere pronto a verificare l’episodio e riportare tutto alla Figc: «In merito ai cori discriminatori all’indirizzo del nostro calciatore provenienti dal settore ospiti e avvertiti da alcuni giornalisti e spettatori, AC Milan dopo le opportune verifiche sta valutando di presentare un esposto alla FIGC».


La partita si è conclusa 2-0 per il Milan, con gol di Rafael Leao al 45° e Zlatan Ibrahimovic al 67°. L’attaccante svedese è stato uno dei protagonisti della partita. Entrato con Bakayoko al 60° ha impiegato esattamente 7 minuti per mettere a segno un gol. E tutto nella sua prima apparizione in campo dopo quattro mesi di fermo dovuti a un’operazione al ginocchio. Ibra ha celebrato tutto su Instagram, postando la foto del ginocchio operato dello scorso 19 giugno e quella del gol di oggi. L’incontro tra Milan e Lazio si è fatta notare anche per l’espulsione di Maurizio Sarri, allenatore della Lazio. A fine gara ha strattonato il rossonero Alexis Saelemaekers durante una lite.


Foto di copertina: ANSA / ROBERTO BREGANI | Un contrasto tra Bakayoko e Acerbi. Qui Bakayoko è stato punito con un cartellino giallo

Continua a leggere su Open

Leggi anche: