Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Fabrizio Pregliasco deve morire»: la violenza dei No vax prende di mira il virologo. «Va fucilato insieme alla moglie»

All’indomani delle manifestazioni No Green pass da Nord a Sud, gli oppositori della «dittatura sanitaria» prendono di mira in queste ore il professore della Statale di Milano: «Presto sarà ammazzato questo figlio di putt**a»

«Fabrizio Pregliasco deve morire». All’indomani delle manifestazioni No Green pass che hanno invaso da Nord a Sud il Paese, gli oppositori della «dittatura sanitaria» prendono di mira in queste ore il professore e virologo della Statale di Milano. L’ondata di violenza proviene dal gruppo Telegram “Basta dittatura” le cui minacce e offese continuano ad essere denunciate affinché si tenga alta l’attenzione sulle possibili derive delle ideologie no vax e no Green pass. Quello che viene recriminato a Pregliasco è di aver paragonato i non vaccinati a «soldati vigliacchi che piuttosto di combattere preferiscono nascondersi». La guerra a cui il professore si riferisce è quella della pandemia sostenendo ora più che mai la necessità di un obbligo vaccinale per tutti o, in alternativa, come detto qualche giorno fa ad Open, un Green pass ancora più esteso. «Fucilati come soldati? Al massimo ci puoi dare tua moglie che la fuciliamo per bene», scrive uno dei membri della chat. «Per il bene dell’umanità è fondamentale sbarazzarci di questa gentaglia, con le maniere forti», continua un altro, «in modo che sia da monito per il futuro», e ancora: «Presto sarà ammazzato questo figlio di putt**a».


Leggi anche: