Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Femminicidi, Barbara Palombelli torna sulle critiche: «Non mi sono spiegata bene. Contro di me bullismo digitale»

La conduttrice di Forum ha commentato la bufera scatenata dalle sue parole durante la trasmissione: «Mi sono scusata con il pubblico e con l’azienda»

«Non mi sono spiegata bene, ma chi ha visto tutta la causa ha capito il perché delle mie parole». Così Barbara Palombelli in diretta su RTL dopo le recenti parole sui femminicidi pronunciate nel programma Forum di cui è alla conduzione. «Era una causa sulla rabbia al femminile con una psicologa in studio con tutto ciò che poteva fare da contorno a questo tema. Io non mi sono spiegata bene e quindi mi sono scusata con il pubblico e con l’azienda, se uno sbaglia a parlare sbaglia», ha continuato la giornalista, sottolineando come il discorso pronunciato sia stato frutto del suo sacco, «non avendo né autori né auricolari». Le parole che pochi giorni fa hanno suscitato l’indignazione dei telespettatori si riferivano agli eventuali comportamenti «esasperanti» delle donne, possibile giustificazione per la rabbia degli uomini violenti. «Il senso, che molti hanno capito perché ho avuto anche una valanga di solidarietà, è che l’importante è capire cosa accade prima del femminicidio, con quali meccanismi i violenti da entrambe le parti si possano bloccare ed arginare prima di questo terribile esito fatale. Questo mi sembra un tema di grande interesse perché altrimenti non resteremmo lì tutta la vita a contare le scarpette rosse».


«Quali comportamenti possiamo bloccare prima che la rabbia diventi violenza?»

Durante la trasmissione Palombelli aveva invitato i telespettatori a porsi l’interrogativo su che cosa possa scatenare la furia omicida degli uomini alludendo quindi a responsabilità delle donne vittime della violenza. Parlando con RTL la giornalista è tornata sull’importanza dell’interrogarsi: «Ci dobbiamo domandare cosa succede in un rapporto se il tuo amore diventa il tuo aggressore o addirittura il tuo assassino. Io mi sono spiegata male, mi sono scusata ma la domanda di fondo è: quali comportamenti possiamo bloccare prima che la rabbia diventi violenza. Questo il tema che mi interessa». E ha concluso: «Colpa mia se non mi sono spiegata bene, diverso è quello che poi si è scatenato».


«Il bullismo online è un tema da affrontare»

A proposito della bufera social scatenata dalla vicenda, la Palombelli ha poi fatto un paragone con un altro recente episodio di attacchi online: «Ne ha parlato anche Aldo Grasso, è come quello di cui è stata oggetto Loretta Goggi. Questa è una cosa che preoccupa, perché io mi posso difendere grazie alla mia storia, e poi ho una mia corazza, ma tante persone possono rimanere schiacciate, pensate alle ragazzine. Il tema del bullismo online è un tema importante e lo affrontiamo tanto anche a Forum».

Continua a leggere su Open

Leggi anche: