Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Lignano, polemica al Bikerfest per le magliette contro le donne. Le consigliere regionali: «Disgustate»

La denuncia della Rete delle Consigliere regionali della Commissione Parità in Friuli: «Queste immagini nutrono stereotipi»

«Silence» e l’immagine di una donna con in bocca una palla di gomma. È la grafica delle t-shirt al centro della polemica montata a Lignano Sabbiadoro, in provincia di Udine. L’occasione, il raduno di motociclisti internazionale Bikerfest, la cui 25° edizione si è svolta nella località friulana dal 16 al 19 settembre scorsi. La denuncia è arrivata direttamente dalla Rete delle Consigliere regionali della Commissione Parità della Regione Friuli Venezia Giulia, che hanno espresso «dissenso e disgusto» per la vicenda. «Queste immagini», si legge in una nota accompagnata da una foto delle magliette scattata alla manifestazione, «continuano a nutrire stereotipi sbagliati inneggiando alla violenza, nello specifico quella sulle donne, utilizzando il monito “silenzio” come simbolo di ludica trasgressione quando, al contrario», hanno aggiunto le consigliere, «rappresenta una gravissima piaga sociale da combattere in qualunque modo venga veicolata, incoraggiata ed esibita». Condanna unanime del messaggio delle maglie anche da parte del sindaco di Lignano Sabbiadoro, Luca Fanotto. Il primo cittadino ha però commentato il caso sottolineando come la rassegna ospitata dal Comune abbia dato spazio anche a eventi «a tutela proprio delle pari opportunità e delle persone con disabilità».


Leggi anche: