Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Scontro nel M5s sui rifiuti a Roma. Lombardi attacca Raggi in chat: «Ha governato 5 anni, è grottesco»

L’assessora della Regione Lazio accusa la sindaca uscente in una chat con 142 eletti. E nessuno controbatte

Roberta Lombardi, assessora Movimento 5 stelle alla Transizione ecologica e alla Trasformazione digitale del Lazio, torna ad attaccare Virginia Raggi sulla gestione dei rifiuti a Roma. In una chat con 142 eletti del M5s, riportata da la Repubblica, Lombardi ha condiviso la foto di una strada della Capitale sommersa dall’immondizia: la stradina è appena dietro all’Ama, la società che si occupa della raccolta dei rifiuti nella città. «Questa piccola discarica a cielo aperto è nel terzo municipio di fronte a un giardino dei cani», si legge nel messaggio. «Il cancello aperto dietro la piccola discarica è la sede Ama municipale. La stradina che si intravede sulla destra porta all’isola ecologica». E il testo continua:


Nessuno di Ama, nessuno, che passa lì tutti i giorni, pensa di organizzare la raccolta. E la discarica si è formata quando a luglio e agosto l’isola ecologica aveva un orario ridotto quindi le persone arrivavano, trovavano chiuso e anziché riportare i rifiuti a casa li lasciavano lì. Costume esecrabile, per carità, ma i nostri concittadini il piccolo sforzo di conferire correttamente l’avevano fatto, noi non abbiamo garantito un servizio. Ora aspetto il solito tweet quotidiano della sindaca che chiede a Gualtieri dove metterà la discarica. Ma a volte un bel tacere è molto più dignitoso.


Nessuno nella chat, scrive sempre la Repubblica, prende le difese della sindaca. Lo scontro si inserisce in quello Comune-Regione sulla gestione dei rifiuti che va avanti ormai da mesi. «Tanto per rimettere la chiesa al centro del villaggio», aggiunge Lombardi. «Siete voi che avete governato per 5 anni. E siete sempre voi che vi siete candidati per i prossimi 5. Quindi che voi facciate le domande sulle cose che uno farebbe perché voi non le avete fatte è grottesco. Smettetela di renderci tutti ridicoli». L’assessora, da tempo nemica interna della sindaca, aveva già contestato a Raggi la gestione dei rifiuti nella Capitale. Nel 2019 aveva detto: «Dopo tre anni di giunta Raggi io vivo in uno stato di costernazione per la mia città».

Immagine di copertina: ANSA/ANGELO CARCONI

Leggi anche: