Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Barcellona, scoppia la protesta per l’arresto di Puigdemont: centinaia di persone davanti al consolato italiano – Il video

La sostituta procuratrice, d’accordo con il legale del leader catalano, sta accelerando le pratiche per l’udienza di convalida dell’arresto: c’è timore che le manifestazioni causino problemi di ordine pubblico

Diverse centinaia di persone hanno invaso Carrer Aribau, la strada di Barcellona dove ha sede il consolato italiano, al civico 185. Stanno protestando contro l’arresto dell’europarlamentare e leader dell’indipendentismo catalano Carles Puigdemont, preso in custodia appena atterrato ad Alghero. Puigdemont – adesso nel carcere di Sassari – era arrivato in Sardegna per partecipare a una tre giorni di incontri con il movimento autonomista dell’isola, con il governatore Christian Solinas e con Michele Pais, presidente del consiglio regionale. Stando alle dichiarazioni fatte dall’avvocato di Puigdemont all’emittente spagnola Tv3, il politico comparirà davanti al giudice tra le 13 e le 15 di oggi, 24 settembre. Secondo l’Ansa, invece, l’udienza di convalida dell’arresto dell’ex presidente della Catalogna si terrà nella tarda mattinata: la sostituta procuratrice generale Gabriella Pintus e il legale di Puigdemont stanno accelerando il vaglio delle carte per consentire che l’udienza si tenga prima possibile. Un’urgenza imposta da esigenze di ordine pubblico: è concreta la possibilità che migliaia di catalani, sbarcati oggi a Porto Torres per partecipare ad Alghero all’evento promosso dall’AdiFolk, si uniscano alla manifestazione pacifica degli indipendentisti sardi di fronte agli uffici della sezione sassarese della Corte d’appello.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: