Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Virginia Raggi vede Michetti ma sul ballottaggio fa un passo di lato: «Nessuna indicazione di voto: i cittadini non sono mandrie»

Non si sbilancia la candidata del M5s contesa tra i due sfidanti al ballottaggio per il Comune di Roma. A due giorni dal facci a faccia con Gualtieri (sostenuto anche da Conte), Raggi sembra voler restare fuori dai giochi

L’ex sindaca di Roma Virginia Raggi ha incontrato Enrico Michetti in Campidoglio ma non ha dato indicazioni di voto in vista del ballottaggio con Roberto Gualtieri alle elezioni comunali. «Ho già detto che i cittadini non sono mandrie da portare al pascolo», dice la sindaca che nella prossima consiliatura sarà consigliera comunale. L’incontro si è svolto a porte chiuse, prima con lo staff e poi faccia a faccia. E il candidato sindaco del centrodestra ha confermato che non ci sono accordi con i grillini in vista: «Sono venuto qui per una visita istituzionale, non facciamo accordi di palazzo». Sul ballottaggio Michetti aveva parlato qualche ora prima a Radio24: «Noi prenderemo tanti voti di Calenda, è chiaro che una parte di quei voti possa facilmente tornare su di noi. E anche di quella parte del M5s che non guarda a sinistra. Il voto è libero. Questi giochi di palazzo contano molto poco. Io mi rivolgo esclusivamente ai cittadini». D’altra parte anche Gualtieri, che vedrà l’ex sindaca lunedì 11 ottobre, è convinto che i voti andati al primo turno al M5s possano confluire al ballottaggio su di lui: «Perché c’è forte sintonia», diceva solo ieri 7 settembre l’ex ministro. Ma l’ormai ex sindaca non sembra intenzionata a cedere alle lusinghe, anche se a chiederglielo è lo stesso capo del Movimento Giuseppe Conte.


Leggi anche: