Omar Confalonieri: chi è l’agente immobiliare accusato di aver drogato una coppia e violentato una donna

Secondo la procura avrebbe somministrato Lormetazepalm alle due vittime. Comprandolo con i loro soldi. Poi avrebbe vestito la donna con abiti che aveva portato da casa

Omar Confalonieri è l’agente immobiliare e titolare della Confalonieri Real Estate con studio in via Montenapoleone accusato di aver violentato una donna dopo aver drogato lei e il suo compagno. Il gip di Milano Stefania Pepe, accogliendo la richiesta del pm Alessia Menegazzo e del procuratore aggiunto Letizia Mannella, ha disposto l’arresto per le accuse di violenza sessuale, lesioni e sequestro di persona. Le violenze sarebbero state riprese dalle telecamere di sorveglianza dell’appartamento. Altre due donne lo accusano di aver subito abusi con le stesse modalità, ma potrebbero esserci ancora altre vittime. La sua storia ha molte analogie con quella di Antonio Di Fazio. Tanto che la procura immagina di poter avere di fronte un altro stupratore seriale.


L’ipotesi stupratore seriale

L’edizione milanese del Corriere della Sera oggi racconta cosa si vede nelle telecamere di sorveglianza. Un fotogramma mostra Confalonieri mentre porta al tavolino degli spritz. Nelle immagini l’uomo si ferma dietro a una colonna e versa qualcosa nei bicchieri. Poi dice: «Questo è per la signora». Subito dopo entrambe le persone non si reggono più in piedi. E allora lui porta il marito della coppia fino alla macchina. E alle 13,17 di sabato 2 ottobre, per le successive sei ore, l’agente immobiliare abusa della donna stordita e drogata con psicofarmaci. Su di lui pesa un precedente: nel 2008 era stato arrestato per abusi su una collega 18enne con il benzodiazepine. Il giudice sottolinea che Confalonieri risulta avere «problemi di tossicodipendenza (…) già al centro di un lungo percorso terapeutico intrapreso da anni» in una struttura specializzata. Dai dialoghi intercettati si evince che l’agente immobiliare «nelle ore antecedenti ai fatti» contestati «avrebbe ricevuto sostanza stupefacente del tipo cocaina».


I carabinieri di Corsico hanno perquisito l’appartamento di Confalonieri, trovando scontrini che dimostrano l’acquisto di benziodiazepine e di alcuni sex toys. Ma con la coppia sarebbe stata drogata con Lormetazepam 20 ml: Confalonieri, secondo le indagini, l’avrebbe acquistato facendosi prestare i soldi dalla coppia. Anche il giorno prima era passato in farmacia con lo stesso ordine. L’agente immobiliare si era fatto passare a prendere a casa con due borsoni di vestiti che doveva portare a una nipote. Poi la sosta al bar dove Confalonieri va prima in bagno e poi passa al bancone per portare le consumazioni al tavolo. In quel frangente viene ripreso mentre versa qualcosa nei bicchieri. Poi la droga fa effetto. E lui si offre di riaccompagnarli a casa. Una volta dentro lascia l’uomo a letto, prende degli abiti dalla borsa, ci feste la vittima e le si avvicina toccandola. Al risveglio entrambi ricordano soltanto l’aperitivo.

Leggi anche: