Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Assalto a Capitol Hill, Steve Bannon si è consegnato all’Fbi: è accusato di oltraggio al Congresso

L’ex stratega di Trump è stato incriminato dopo che ha negato la collaborazione alla commissione che indaga sui fatti del 6 gennaio scorso

Steve Bannon si è consegnato all’Fbi. L’ex stratega di Donald Trump è stato incriminato per oltraggio al Congresso per aver negato la sua collaborazione alla commissione della Camera che sta indagando sull’assalto a Capitol Hill del 6 gennaio scorso. Oggi, 15 novembre, è attesa la sua comparizione in tribunale. Bannon è stato incriminato per non aver testimoniato e non aver consegnato i documenti richiesti: rischia fino a un anno di carcere. «Non cederò, hanno preso la persona sbagliata», ha tuonato, dopo essere stato rilasciato in libertà vigilata. Bannon ha poi accusato il ministro della giustizia Merrick Garland, la speaker della Camera Nancy Pelosi e il presidente Joe Biden di aver voluto la sua incriminazione. «Siamo stanchi di giocare in difesa, ora giocheremo all’attacco», ha promesso. La prima udienza è fissata per giovedì. L’uomo stato sottoposto ad alcune limitazioni: consegna del passaporto, controllo settimanale dei servizi pre detentivi, informazione sui movimenti fuori del distretto. Nel pomeriggio l’ex stratega di Trump ha fatto una diretta streaming del proprio arresto sul social network Gettr, particolarmente diffuso tra i sostenitori dell’ex presidente statunitense.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: