Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Sale l’allerta Covid in Francia, boom di casi sotto i 12 anni: tornano mascherine all’aperto e limiti per i non vaccinati

Sono oltre 6mila le classi delle scuole francesi costrette alla Didattica a distanza, mentre l’incidenza dei casi tra i più giovani ha più che raddoppiato quella degli adulti

A Parigi il numero di contagi ha superato i 250 casi per 100 mila abitanti, un chiaro segnale che anche la Francia si trova nel pieno della nuova ondata, con un rapido aumento rispetto all’inizio del mese, quando il rapporto era di 78 casi di contagi ogni 100 mila abitanti e secondo quanto riporta Le Monde già da domani sono attese misure più restrittive, come ad esempio l’utilizzo della mascherina al chiuso e all’aperto, con i locali che dovranno essere regolarmente arieggiati, maggiori divieti nei confronti dei non vaccinati e l’accelerazione della campagna di richiamo vaccinale. A preoccupare è soprattutto l’aumento dei contagi tra bambini e ragazzi: Jean-Michel Blanquer, ministro dell’Istruzione francese, ha reso noto che 6 mila classi sono state chiuse a causa di casi positivi al Coronavirus. E proprio per questo, il governo francese si sta interrogando in queste ore sulla possibilità di vaccinare i più piccoli, come negli Stati Uniti e in Israele, per via dell’alto tasso di incidenza del virus nei bambini dai 6 ai 12 anni. In questa fascia di età si registrano 340 casi per 100 mila abitanti, un dato importante se si considera che tra gli adulti la media nazionale ha toccato quota 191 ogni 100 mila abitanti. I numeri, in ogni caso, crescono. Nella giornata di ieri Oliver Véran, ministro della Salute francese, ha annunciato ben 30.454 nuovi casi, cifra che riporta il paese alla situazione della scorsa estate. L’11 agosto 2021, infatti, i nuovi contagiati erano 30.920. Secondo Véran questa è «la dimostrazione che ci troviamo, eccome, in una quarta ondata epidemica».


Immagine di copertina da Ansa


Leggi anche: