Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’ultima minaccia cinese a Taiwan, Pechino schiera 27 aerei da guerra: la mossa dopo il vertice militare di Xi Jinping

Altri aerei militari cinesi sorvolano lo spazio di identificazione di difesa. A darne notizia sono le autorità taiwanesi

Altra mossa della Cina per scoraggiare i secessionisti di Taiwan e mettere in guardia gli Stati Uniti, che li supportano. Il ministero della Difesa Nazionale taiwanese ha dato notizia su Twitter di 27 veicoli inviati dall’Esercito popolare di liberazione cinese (PLA) ed entrati nella zona di identificazione di difesa aerea di Taiwan (Adiz). Le autorità taiwanesi hanno dichiarato di aver inviato aerei da combattimento per controllare quelli cinesi, e hanno schierato i sistemi missilistici per tenere monitorata la situazione. Non è la prima volta che la Cina manda i suoi mezzi sul territorio di Taiwan, che rivendica come parte del proprio territorio nazionale, ma spesso le spedizioni vengono giustificate come esercitazioni. Come riporta Reuters, stavolta gli aerei arrivano a seguito di una tre giorni di incontri tra il presidente Xi Jinping e gli alti ufficiali militari cinesi, durante i quali si è discusso di come rafforzare ulteriormente le proprie forze armate. Il 26 novembre, inoltre, la Cina aveva inviato forze navali e aeree nello Stretto di Taiwan dopo l’arrivo a Taipei di una delegazione di membri del Congresso degli Stati Uniti. Una missione – la seconda in un mese – realizzata per ribadire la «ferma amicizia Taiwan-USA» e il «solido sostegno bipartisan per l’approfondimento dei legami».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: