Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Arshavin aveva un braccio di silicone»: i meme migliori sui social dopo il caos sorteggi in Champions

Qualcuno chiede di ripetere anche i sorteggi dei Mondiali, qualcun altro si affida a uno «Stop the count» di trumpiana memoria: le reazioni al pasticcio di Nyon

C’è chi chiede di ripetere anche i sorteggi per i Mondiali, chi si affida ai sempreverdi meme cinematografici e chi, soprattutto tra i tifosi dell’Inter, prende con ironia lo sfortunato pasticcio andato in scena oggi a Nyon. L’annullamento del sorteggio degli ottavi di finale di Champions League, con conseguenti polemiche ed estrazione-bis degli accoppiamenti, ha scatenato sui social addetti ai lavori e non. Alla base del caos della Uefa, un mal funzionamento del server che ha fatto sì che le squadre nell’urna non fossero quelle corrette. Così il Villarreal è stato estratto con il Manchester United, già affrontato nella fase a gironi. Dopo le proteste dell’Atletico Madrid, la decisione dell’Uefa: tutto da rifare. Le prime reazioni sono arrivate dai social media manager di alcuni dei club nell’urna. Quello della Juventus si è limitato a una faccina sbalordita, quello del Salisburgo ha postato: «Here we go again».


All’ironia dei club si è aggiunta quella di Prime Video, che ha i diritti di alcune partite di Champions: «Questi sorteggi di Champions League sono stati così divertenti che quasi quasi un altro giro… Ci rivediamo alle 15!», ha postato annunciando il sorteggio-bis, particolarmente sfortunato per l’Inter. I nerazzurri sono passati dall’Ajax al Liverpool. Per quanto gli olandesi siano una delle squadre più in forma d’Europa, i Reds di Jurgen Klopp erano tra gli avversari più temuti della vigilia. «Se rifacciamo il sorteggio prendiamo il Dream Team del 92’ e lo dobbiamo sfidare a basket», commenta un tifoso interista. Qualcun altro fa ricorso a una doppia immagine del tecnico nerazzurro Simone Inzaghi per descrivere il mood della tifoseria interista: prima festante, poi riverso a terra.


Del sorteggio-bis non può dirsi soddisfatta neanche la Juventus, che passa dallo Sporting Lisbona al Villarreal campione in carica di Europa League e fresco giustiziere dell’Atalanta nella fase ai gironi.

I meme cinematografici si accavallano: da «In che senso?» di Carlo Verdone in Un Sacco Bello a «Ma è del mestiere questa?» di Checco Zalone in Quo Vado, fino a «Non sono professionisti, sono presi dalla strada» di Aldo, Giovanni e Giacomo in Tre uomini e una gamba. E mentre monta l’hashtag CeferinOut, contro il presidente dell’Uefa considerato il responsabile dell’errore di Nyon, non passa inosservato nemmeno l’ex calciatore russo Andrey Arshavin, protagonista suo malgrado dello scivolone che ha fatto il giro d’Europa e dei social. «Caos sorteggi, Uefa chiarisce: “Arshavin aveva un braccio di silicone”», scrive un utente.

Nel mare di commenti sui social, non mancano nemmeno quelli dei tifosi di Lazio e Napoli, che per gli spareggi di Europa League hanno pescato Porto e Barcellona.

Leggi anche: