Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Fuoco amico al Ministero dei Trasporti: «Ci vergogniamo di questo decreto sul Pnrr»

Una critica pesante inserita, in bella mostra, in un documento della Gazzetta Ufficiale caricato nel sito del Ministero dei Trasporti. Abbiamo cercato un’origine

«Visto che nessuno dei ministri si è vergognato a firmare una simile legge, noi ci vergogniamo di pubblicare l’Allegato e ci limitiamo a pubblicare il testo coordinato (già più che sufficiente a provocare ulcere gastriche nei lettori)». Questo è il testo, aggiunto e scritto in rosso, in un estratto della Gazzetta Ufficiale del 30 luglio 2021 relativo al Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). Si tratta di una critica, al momento anonima, ma che risulta pubblicata nel sito del Ministero dei Trasporti (qui).


La segnalazione ricevuta da Open

Il file PDF si trova esattamente nel sito Mit.gov.it del Ministero dei Trasporti, con il nome file «Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 maggio 2021, n.77.pdf». Il documento è originale, risulta creato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (società per azioni controllata dal Ministero dell’Economia) il 31 luglio 2021 e modificato in data 28 settembre 2021.


Viste le date, è possibile che sia stato modificato successivamente? Una stranezza c’è, ed è quella relativa a un documento di luglio 2021 caricato nella cartella dei files del ministero del mese di ottobre 2021: nell’url leggiamo la data «2021-10». Non è l’unica stranezza in tutta questa vicenda.

La prima modifica del file

Il file si trova anche altrove, come nel sito Smart2t.it allegato in un comunicato del 13 ottobre 2021. In questo caso il file si chiama «2021_0108_ex_DL_77.pdf», mentre rimangono invariate le date di creazione e modifica. Cercando ulteriormente, troviamo un file con lo stesso nome pubblicato nel sito di Federforeste.it in allegato a un comunicato del 3 agosto 2021, ma c’è qualcosa di diverso rispetto a quello caricato nel sito del MIT: la data di modifica: il 31 luglio 2021, a circa 10 minuti di distanza dalla sua creazione.

Ulteriore conferma della data di modifica arriva dal Comune di Catania, il quale aveva pubblicato il documento con il nome file «legge-108-2021-conversione-dl-77.pdf».

Questo che cosa può significare? Che quel documento potrebbe essere stato creato e modificato lo stesso giorno dalla stessa persona – o almeno dallo stesso ufficio – dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

Il file era modificabile

Sia chiaro, il file risulta modificabile da chiunque. Nella immagine successiva possiamo vedere che abbiamo aggiunto un «CIAO A TUTTI» nel finale del testo in rosso.

Qualcuno potrebbe averlo modificato ulteriormente? Possibile! Sul sito Bosettiegatti.eu troviamo il PDF con il nome file «2021_0108_ex_DL_77.pdf», lo stesso usato su Smart2t.it e Federforeste.it, ma senza il testo in rosso e con una data di modifica diversa: l’8 novembre 2021.

Infatti, qualcuno si era accorto del testo in rosso pubblicando un post Facebook in data 8 agosto 2021, linkando direttamente il file caricato dal sito Bosettiegatti.eu.

Come mai lo hanno modificato? Il testo in rosso era stato citato anche in un tweet del 10 agosto 2021 attribuendone la titolarità al sito Bosettiegatti.eu («By Bosetti e Gatti»), ma dalla ricostruzione di Open l’autore andrebbe cercato all’interno degli uffici dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Resta da capire come mai sia stato caricato nel sito del MIT nel mese di ottobre.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: