Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’Europa torna a blindarsi: l’Olanda annuncia il lockdown di Natale. Anche Regno Unito e Francia pronte a una stretta

Il premier olandese Mark Rutte ha spiegato che da domani, 19 dicembre, tutti gli esercizi non essenziali rimarranno chiusi. A Parigi cancellati gli eventi previsti per Capodanno

Nuove strette in Europa per arginare l’aumento dei casi di Coronavirus. In Olanda il primo ministro Mark Rutte ha annunciato la reintroduzione del lockdown nazionale a partire da domani, 19 dicembre, fino a tutte le festività di Natale. Il confinamento è «inevitabile a causa della quinta ondata che si sta avvicinando», ha sottolineato Rutte, spiegando che «la variante Omicron si sta diffondendo più velocemente di quanto temessimo». L’intervento, ha specificato, «si è reso necessario per prevenire il peggio». Ristoranti, bar, cinema, teatri e negozi non essenziali rimarranno dunque chiusi. Già all’inizio della settimana il governo aveva prorogato fino al 14 gennaio le restrizioni in vigore dallo scorso 28 novembre, inclusa la chiusura di tutti i servizi non essenziali tra le 17 e le 5.


Il Regno Unito verso nuove misure

Nel Regno Unito il governo di Boris Johnson potrebbe essere costretto a mettere presto in campo nuove misure. Le ultime informazioni trapelate dai media britannici, incluso il Financial Times, parlano di diverse opzioni al vaglio: un piano C, con una serie di «moderate linee guida» per «spingere» le persone a seguire le regole, «fino al lockdown». Secondo il Times, le nuove regole potrebbero vietare i contatti nei luoghi al chiuso, esclusi quelli per lavoro, mentre pub e ristoranti potrebbero operare solamente con i tavolini all’aperto a partire dal periodo post natalizio. L’«urgenza» di adottare nuove misure di contenimento è riportata anche in una serie di documenti dello Scientific Advisory Group for Emergencies (Sage) citati dalla Bbc: il governo deve agire se «si vogliono fermare i ricoveri ospedalieri che raggiungono i 3 mila al giorno», è scritto. Nel Paese nelle ultime 24 ore sono stati segnalati 10.059 casi legati alla variante, rispetto ai 3.201 registrati ieri, portando il totale a 24.968. Il numero dei decessi legati a Omicron è passato da 1 a 7 in Inghilterra, mentre i ricoveri sono passati da 65 a 85.


In Francia Capodanno con restrizioni

In Francia si valutano nuove restrizioni per il periodo delle feste. In particolare, il Comitato scientifico per l’emergenza Covid ha invitato il governo di Parigi a introdurre nuove misure di contenimento in occasione del Capodanno. «In considerazione dell’accelerazione dell’epidemia e dei rischi connessi alle attività festive di fine anno, le autorità devono poter adottare misure restrittive significative, compresi, se del caso, limitazione delle attività collettive o coprifuoco», ha scritto il comitato in una nota riportata da Ansa. Stamattina la capitale francese ha annunciato la cancellazione dei fuochi d’artificio e dei concerti previsti in zona Champs-Elysées la sera del 31 dicembre.

Immagine di copertina: EPA/Ramon van Flymen

Leggi anche: