Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Covid, da lunedì altre quattro Regioni in zona gialla: con la Lombardia anche Lazio, Piemonte e Sicilia

In arrivo l’ordinanza. Fontana: «L’espansione della variante Omicron ha accelerato la diffusione del virus»

Da lunedì 3 gennaio Lombardia, Lazio, Piemonte e Sicilia passeranno in zona gialla. Secondo quanto si apprende, è in arrivo l’ordinanza del Ministro della Salute per il passaggio di fascia. Le quattro Regioni si aggiungono a Liguria, Marche, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Calabria e Province autonome di Trento e Bolzano. Il primo a dare l’annuncio era stato il presidente della Lombardia Attilio Fontana parlando degli ultimi dati Covid registrati sul territorio e anticipando che «i numeri del monitoraggio settimanale della cabina di regia del ministero della Salute e Iss confermano il superamento dei parametri da zona bianca». «L’espansione della variante Omicron ha accelerato la diffusione del virus che per il momento soprattutto sui soggetti vaccinati si sta dimostrando meno aggressiva delle precedenti», ha continuato il presidente, facendo eco alle parole del commissario regionale all’emergenza Covid Guido Bertolaso, che giorni fa aveva rassicurato sui sintomi più leggeri delle infezioni di un anno fa.


«Con i vaccini riusciremo a contenere la situazione»

«L’arma per superare anche questa recrudescenza rimane la vaccinazione», ribadisce Fontana, «sono fiducioso che se tutti i lombardi continueranno ad aderire alla campagna vaccinale come sta accadendo in questi giorni, con oltre 100-120mila somministrazioni quotidiane, sia di terze, seconde e anche prime dosi, riusciremo a contenere la situazione». L’invito di Attilio Fontana è quello «di non farsi prendere dal panico». E ha aggiunto: «come ci dicono gli esperti la situazione è un po’ più complicata ma grazie ai vaccini non è lontanamente paragonabile allo scorso anno e ancora una volta, uniti, la supereremo».


Leggi anche: