Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

In Veneto nuovo picco di contagi: 16.602 in 24 ore. Zaia: «Stiamo attenti: dai tanti casi c’è ricaduta sugli ospedali» – Il video

Nell’ultima giornata i reparti di area medica hanno registrato +50 unità, per un totale di posti letto occupati pari a 1.366. In rianimazione sono invece 209 gli attualmente ricoverati a causa del virus

La curva epidemiologica del Veneto cresce ancora. Oggi, 4 gennaio, il bollettino regionale registra un nuovo record assoluto: 16.602 nuovi positivi in 24 ore al Coronavirus. Un numero che arriva alla luce di un’alta attività di tracciamento: nell’ultima giornata sono stati eseguiti 153.227 tamponi molecolari e antigenici rapidi. Il monitoraggio segnala poi 28 decessi per un totale di vittime da inizio pandemia che arriva così a quota 12.445. La pressione negli ospedali continua a peggiorare: oggi si registrano +50 posti letto nei reparti di area medica per un totale di ricoverati positivi al virus pari a 1.366. Le persone in rianimazione sono invece 209 con +9 unità nelle ultime 24 ore. «L’alta contagiosità va dilagando», ha detto il presidente Luca Zaia in conferenza stampa, «probabilmente il virus si sta “raffreddorizzando” nella stragrande maggioranza dei pazienti, però è vero che l’alta casistica dà una ricaduta ingrossando le file degli ospedali e questo resta un problema sanitario». E ha aggiunto: «Faccio una preghiera, quella di fare la massima attenzione».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: