Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Assalto alla Cgil, la nuova retata della Digos: 5 misure cautelari, c’è anche il leader di Forza Nuova a Catania

Altri cittadini accusati dell’assalto finiscono indagati. Fiore e Castellino già rinviati a giudizio

L’esecuzione di una serie di misure cautelari per l’assalto alla Cgil è in corso in queste ore. Si muove la Digos della Questura di Roma dopo l’ordinanza del Gip del Tribunale. Sono oggetto una serie di cittadini che si ritiene abbiano preso parte attiva nelle azioni dello scorso 9 ottobre. Roberto Fiore e Giuliano Castellino sono stati rinviati a giudizio nei giorni scorsi per l’assalto. Le misure cautelari sono complessivamente cinque. Nel procedimento si ipotizzano i reati di devastazione e saccheggio. In particolare due persone sono finite agli arresti domiciliari e per altre tre è scattato l’obbligo di dimora. Tra le persone raggiunte da misura anche il leader catanese di Forza Nuova Massimo Ursino.


Leggi anche: